Conte-Chelsea, l'amore va a gonfie vele: nessuna frizione con Abramovich

I media inglesi hanno smentito che ci sia aria di crisi tra Conte e la dirigenza del Chelsea. Al rientro dalle vacanze le parti parleranno anche del contratto

Antonio Conte e Roman Abramovich non sono affatto in crisi. Il Chelsea ha tutte le intenzioni di continuare a vincere e di affermarsi anche in Europa dopo aver portato a casa la Premier League dominando in lungo e in largo nella passata stagione. Il tecnico leccese ha dimostrato ampiamente le sue qualità e l'affaire Diego Costa non può inficiare la fiducia del magnate russo nei confronti dell'ex commissario tecnico della nazionale italiana. L'attaccante brasiliano, naturalizzato spagnolo, ha dichiarato che Conte l'ha scaricato con un messaggio, e questa cosa non avrebbe irritato la dirigenza dei Blues anche se parlare di crisi o divorzio sembra assolutamente fuori luogo.

Secondo quanto riportano Sky Sports e Espn, non ci sarebbe nessuna frizione tra Conte e il Chelsea. L'ex Juventus è sereno, forte del suo contratto in scadenza il 30 giugno del 2019 ed è sicuro che il club in questa sessione di mercato lavorerà al meglio per metterlo nelle condizioni di giocarsi la possibilità di vincere la Champions League. Addirittura, al rientro dalle vacanze, Conte avrà un colloquio con Abramovich e la dirigenza per parlere dell'eventualità di rinnovarlo a cifre importanti. I campioni d'Inghilterra in carica hanno bisogno di un attaccante di peso che possa sopperire alla partenza di Diego Costa: sul taccuino di Conte c'è sempre Romelu Lukaku, dell'Everton: per il classe '93 si tratterebbe tra l'altro di un lieto ritorno.