Chelsea, Antonio Conte è il nuovo allenatore

Antonio Conte allenerà il Chelsea nella prossima stagione: contratto di tre anni

Di mezzo c'è un Europeo da disputare, andando il più avanti possibile per il bene degli azzurri. Poi per Antonio Conte inizierà un'avventura nuova. Un'avventura nel ricco e appassionante calcio britannico della Premier League. Il ct dell'Italia è arrivato ieri a Londra per finalizzare i termini del suo contratto con il Chelsea. Oggi la firma, Conte si lega ai "blues" per tre anni: 6,5 milioni di euro a stagione. "Sono molto felice dalla prospettiva di lavorare al Chelsea Football Club. Sono orgoglioso di essere l'allenatore della Nazionale del mio paese e solo un ruolo attraente come diventare il manager del Chelsea potrebbe venire dopo. Non vedo l'ora di incontrare tutti al club e affrontare la sfida quotidiana di competere in Premier League", ha affermato Conte.

"Il Chelsea e il calcio inglese - ha aggiunto - sono seguiti ovunque, i tifosi sono appassionati e la mia ambizione è quella di avere successo e proseguire nelle vittorie che ho ottenuto in Italia. Sono contento che abbiamo fatto l’annuncio oggi, così tutto è chiaro e siamo in grado di porre fine alle speculazioni".

Dopo una lunga carriera come calciatore (19 anni), divisa tra i colori giallo rossi del Lecce (89 partite e un gol) e quelli bianconeri della Juventus (295 partite, 29 gol), Conte inizia la carriera in panchina nel 2005, come vice allenatore del Siena. Poi le esperienze sulle panchine di Arezzo, Bari, Atalanta, di nuovo Siena e, infine, i trionfi con la Juventus, dove vince tre campionati di fila. Il 15 luglio 2013, il secondo giorno di ritiro con la sua squadra, il clamoroso addio ai bianconeri, ufficialmente per divergenze di mercato, e il mese dopo l'inizio dell'avventura sulla panchina azzurra. Tra poco si aprirà una nuova pagina, alla corte di Sua Maestà Abramovich.

Commenti

aitanhouse

Lun, 04/04/2016 - 15:29

in inghilterra sarà dura ,gli arbitri sono quasi imparziali, la stampa ed il gossip tremendi soprattutto con gli stranieri; là i giocatori, quelli in campo e quelli in panchina , neppure si sognano di circondare gli arbitri per protestare e condizionare. Vuoi un esempio? vedi come il piccolo leicester sta conducendo e vincendo la premier senza che i potenti del calcio inglese si adoperino per mettergli il bastone fra le ruote. Ecco perchè gli sportivi italiani si sono affezionati al calcio britannico, sentono più odore di pulizia.....

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 04/04/2016 - 16:57

Non potrà più lamentarsi con gli arbitri e dire "agghiaggianteeee"!!!!!!!

cicero08

Lun, 04/04/2016 - 17:15

ora potrebbe risparmiarsi e risparmiarci la pronosticata figuraccia agli europei...

linoalo1

Lun, 04/04/2016 - 17:30

Finalmente,dopo essersi liberato dal peso dell'Itlia,rivediamo un Conte sorridente!!!!Chissà perch????la FIGC,adessoi faccia un esame di coscienza approfondito!!!!Non lo vuole l'Europa,ma lo vogliono gli Italiani!!!!

manolito

Lun, 04/04/2016 - 20:14

ma perché lo tengono allenatore (??)in italia ?? ha patteggiato per aver imbrogliato e i geni sportivi gli hanno dato (a ns spese)un sacco di soldi con risultati da oratorio-- la juve ha vinto non certo grazie a lui--con la juve hanno vinto tutti perché puo comprare i meno peggio giocatori--ditemi perché il Frosinone non vince lo scudetto ..sarà perché non la allena conte o perché ha giocatori scarsi..quindi

grazia2202

Mar, 05/04/2016 - 09:43

e basta. ma solo di conte sapete parlare. ha fatto una scelta. Grazie ed arrivederci. non è che adesso certi gironali sportivi apriranno una pagina sul Chelsea. non è Ranieri è stato trattato nello stesso modo. eppure sta vincendo il campionato inglese. scrivete di Conte perchè restano ancora bave a favore delle Juve. a me pare che sia ancora indagato per frode sportiva.