Coppa America, Maradona: "Argentina vinci, o non tornare a casa"

Diego Armando Maradona in un'intervista si è detto sicuro della vittoria dell'Argentina nella finale di Coppa America di domenica. "Ma con una brutta figura è meglio che i giocatori rimangano negli Stati Uniti"

Sono passati trent'anni da quell'Inghilterra-Argentina, finale del Mondiale di calcio disputato in Messico nel 1986, in cui Maradona segnò due gol incredibili. Il primo ribattezzato "la mano de Dios", l'altro passato alla storia come "il gol del secolo". Negli anni successivi l'Albiceleste ha portato a casa solo una Coppa America, nel 1993. Poi, nonostante i grandi campioni in rosa, nonostante Messi, sono arrivate solo grandi delusioni. Ma il digiuno potrebbe terminare domenica, quando Messi e compagni affronteranno il Cile nella finale della Coppa America.

"E' chiaro che domenica vinceremo la finale ma se non dovesse essere, meglio che non tornino". L'affondo è di Diego Armando Maradona, che in un'intervista a una tv argentina rilasciata per celebrare i 30 anni dal gol di mano segnato contro l'Inghilterra, ha provato a pungere nell'orgoglio la selección argentina. Maradona non ha mai vinto il trofeo continentale, così come Pelè e altri grandi campioni del sudamerica. Una maledizione che Il pibe de oro spera non coinvolga anche Leo Messi.

Già lo scorso anno "la pulce" era arrivata in finale, proprio contro il Cile. Abbastanza a sorpresa vincero i cileni. Quest'anno Messi e compagni hanno l'occasione di prendersi la rivincita. Nella fase a eliminazione diretta hanno battuto i padroni di casa degli Stati Uniti, arrivati in sorpresa fino alle semifinali, e il Venezuela segnando 4 gol in tutte e due le partite. I campioni in carica del Cile invece hanno battuto per 7-0 il Messico nei quarti di finale e 2-0 la Colombia in semifinale.

Nella semifinale contro gli Stati Uniti, la nazionale biancoceleste ha perso Ezequiel Lavezzi per un brutto infortunio al braccio. L'ex giocatore del Napoli ha riportato una fruttrua del gomito e non potrà disputare la finale. Sul suo profilo Facebook l'argentino ha incoraggiato i suoi compagni di squadra. "Non potrò giocare la finale, ma sarò presente per sostenere i compagni. Forza Argentina".

Coppa America 2016, l'edizione del centenario

Quella in corso è la 45a edizione della Coppa America ed un'edizione speciale. Si disputa negli Stati Uniti ed è stata organizzata da Conmebol, la federazione calcistica sudamericana, e Concacaf, federazione del soccer nordamericano. La competizione è stata allargata a 16 squadre e anche il trofeo è diverso rispetto a quello consegnato ai vincitori della tradizionale Coppa America. La manifestazione è stata organizzata per celebrare i cento anni della Conmebol e della prima edizione disputata in Argentina. Non è ancora stato annunciato se con la prossima edizione, nel 2019 in Brasile, si tornerà al vecchio formato o si manterrà quello nuovo.

Commenti

Nano Ghiacciato

Gio, 23/06/2016 - 20:02

Maradona, grande calciatore, ma uomo di mxxxa...vabbeh, ovviamente mi censurerete il sonstantivo, ma in "onore" alle mie origini siciliane, lasciatemi dire che in quanto a personalità spazia tra l'omminniccio e il quaquaraqà