Coppa Italia, la Roma batte la Juventus

I giallorossi vendicano il 3-0 subito dai bianconeri il 5 gennaio scorso in campionato e vanno in semifinale

Davanti ai sessantamila dell'Olimpico, la Roma batte la Juventus e si qualifica per la semifinale di Coppa Italia dove incontrerà la vincente del confronto tra Lazio e Napoli. La partita è stata decisa da una rete di Gervinho a dieci minuti dalla fine. Pjanic ruba palla a Bonucci, serve a sinistra Strootman che crossa verso il centro dell’area dove Gervinho è il più lesto di tutti e con una zampata di esterno al volo che batte Storari. I giallorossi vendicano il 3-0 subito dai bianconeri il 5 gennaio scorso in campionato.

Adesso la decima coppa resta un sogno possibile per la squadra di Garcia. La tensione in campo si taglia con il coltello e già al 13' Tagliavento deve dirimere una matassa non semplice quando Benatia stende Giovinco lanciato in profondità verso la porta. Per i bianconeri un'infrazione da cartellino rosso per il direttore di gara invece è sufficiente il giallo. La Roma tiene in mano il pallino del gioco, la Juve controlla e cerca di rallentare il ritmo sfruttando le ripartenze. Per la prima occasione da gol della frazione bisogna attendere il 32' quando un sinistro improvviso di capitan Totti dai 25 metri sibila a meno di un metro dal palo sinistro della porta difesa da Storari. Nel secondo tempo, le occasioni da gol continuano a mancare. La scossa la dà il tecnico Garcia che, a venti minuti dalla fine, inserisce Pjanic. Ed è proprio il bosniaco a dare il via all'azione che sblocca la gara mandando in visibilio l'Olimpico.