Coppa Libertadores, follia in campo: la polizia punta i fucili contro i calciatori

Scontri dopo lo show di Ronaldinho: l'Atletico Mineiro batte 5-2 l'Arsenal, i giocatori ospiti aggrediscono l'arbitro. E la polizia reagisce con armi e fermi


Violenza in campo nella Libertadores: è finita con la polizia brasiliana opposta in modo durissimo contro i giocatori argentini il turno della coppa campioni sudamericana, che ha visto l’Atletico Mineiro di Ronaldinho trionfare sull’Arsenal Sarandi con doppietta dell’ex milanista funambolo.

Ma la scena che rimarrà impressa - più delle magie di Dinho - è quella dopo il fischio finale, quando la polizia militare brasiliana è scesa in campo in assetto antisommossa, gli elmetti in testa, gli scudi a difesa e fucili a pompa puntati contro i giocatori argentini che erano andati a protestare violentemente contro la terna arbitrale. Il tenente colonnello Cicero Nunes, al termine degli scontri, ha difeso l'operato dei suoi uomini in un'intervista a SporTV: "Quella degli argentini è stata una condotta criminale, fuori luogo in un incontro di calcio. Avrebbero potuto essere arrestati". Un altro agente ha spiegato al portale Globo: "Chiederemo alle televisioni le immagini per individuare gli autori, stileremo un rapporto".

Alcuni dei calciatori sono stati trattenuti dalla polizia e rilasciati solo in seguito. Sono accusati di oltraggio e lesioni. Ognuno è stato multato di 30.000 real (11.500 euro) per le lesioni subite da un giornalista e da alcuni agenti, più altri 26.000.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Gio, 04/04/2013 - 12:59

La bella democrazia di lula e dilma, che difendono battisti dal cattivo e antidemocratico stato italiano.

cgf

Gio, 04/04/2013 - 13:38

il Brasile è un paese dove vi è ancora la schiavitù..... e ci faranno anche...... cmq se gli argentini sono ospiti non graditi, basta spostare a Buenos Aires la giornata mondiale della gioventù... nessun problema, anzi.

Ilgenerale

Gio, 04/04/2013 - 13:56

Terzo mondo e basta! Possono crescere economicamente quanto vogliono ma non si diventa civili solo perché si hanno le tasche piene, anzi! A questa gente mancherà sempre Ovidio, Plinio, Virgilio, Dante, il diritto Romano, il Rinascimento, Da Vinci, Michelangelo ecc ecc , W l'Europa W la Civiltà !!!

andrea da grosseto

Gio, 04/04/2013 - 14:27

Finalmente qualcuno con le palle. I criminali e i violenti vanno trattati per quello che sono, senza debolezze.

Ritratto di caviste

caviste

Gio, 04/04/2013 - 15:03

Gli argentini sono dei provocatori. Ho visto la partita: fino al fischio finale dell'arbitro non era successo niente. E la follia di un giocatore argentino che ha creato questo aiutato dopo da tutta la combricola argentina. Civili i brasiliani lo sono. Ho dei dubbi su gli argentini.

Mario-64

Gio, 04/04/2013 - 15:20

Ilgenerale ,concordo ,pil o non pil il terzo mondo rimane tale. E questi vorrebbero dare lezioni a noi sul caso Battisti??? Ma cosa significa puntare un fucile in faccia ad un calciatore???

Inu-Yasha

Gio, 04/04/2013 - 15:34

Ben fatto.

tzilighelta

Gio, 04/04/2013 - 17:11

Minchia! Tutti democratici qua dentro!

SPQP

Gio, 04/04/2013 - 17:21

Hei, attenzione, questi son capaci di difendere la porta del Brasile con i militari e fucili puntati. Ai mondiali bisogna fare attenzione!! Una semplice scaramuccia tra giocatori diventa una tragedia. E se ci scappava il morto? Che schifo!

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 04/04/2013 - 17:49

Non posso crederci! Fucili puntati contro dei giocatori, per di più ospiti? Qualunque cosa possono avere combinato i giocatori argentini è solo che inaudito quello che ha fatto la polizia brasiliana. Nemmeno tra gli zulù ci si comporta in questa maniera, figuriamoci in uno sport che è giocoforza basato sull'agonismo. D'ora in poi che razza di agonismo potranno avere le squadre che giocheranno in Brasile, sapendo di rischiare di avere i fucili puntati contro e magari qualche pallottola che "scappa"? Dovrebbero togliere immediatamente i mondiali al Brasile, non è minimamente pensabile giocare in un campo del genere! Penso che il Brasile abbia voluto mostrare la sua importanza all'Argentina che ha da poco un Papa, affermando la sua autorità, rispetto all'Argentina,in questo modo assurdo.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 04/04/2013 - 17:50

Non posso crederci! Fucili puntati contro dei giocatori, per di più ospiti? Qualunque cosa possono avere combinato i giocatori argentini è solo che inaudito quello che ha fatto la polizia brasiliana. Nemmeno tra gli zulù ci si comporta in questa maniera, figuriamoci in uno sport che è giocoforza basato sull'agonismo. D'ora in poi che razza di agonismo potranno avere le squadre che giocheranno in Brasile, sapendo di rischiare di avere i fucili puntati contro e magari qualche pallottola che "scappa"? Dovrebbero togliere immediatamente i mondiali al Brasile, non è minimamente pensabile giocare in un campo del genere! Penso che il Brasile abbia voluto mostrare la sua importanza all'Argentina che ha da poco un Papa, affermando la sua autorità, rispetto all'Argentina,in questo modo assurdo.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 04/04/2013 - 19:41

E a questi trogloditi hanno fatto organizzare i mondiali di calcio?

Myk3

Gio, 04/04/2013 - 19:55

Mi spiace ma i calciatori a prescindere x ciò che rappresentano x i bambini eroi e idoli, ma sopratutto x quello che guadagnano dovrebbero comportarsi diversamente!! Non ci sono alibi!!!!!! Basta, sono uomini e se in gruppo minacciano meritano quel trattamento!!!!!

zipala'

Ven, 05/04/2013 - 07:10

Se sparavano nel gruppo, non fecevano un soldo di danno.

salvas

Ven, 05/04/2013 - 08:37

contro i calciatori deve intervenire la giustizia sportiva non l'esercito .è CHE CAZZO....!