Cori razzisti contro Boateng: condannati sei ultrà della Pro Patria

Condannati sei tifosi, autori dei cori razzisti contro Boateng durante l'amichevole col Milan. Pene da 40 giorni a due mesi di reclusione

Kevin Prince Boateng lascia il campo dopo gli insulti razzisti

Condanne da quaranta giorni a due mesi di reclusione per i sei tifosi della Pro Patria autori dei cori razzisti contro Kevin-Prince Boateng durante l'amichevole contro il Milan che si è giocata lo scorso gennaio. Il tribunale, presieduto dal giudice Toni Adet Novik, li ha riconosciuti "colpevoli di ingiuria aggravata dai motivi razziali".

Nel processo per direttissima, il tribunale ha disposto un risarcimento complessivo per le parti civili, la Lega Pro e il Comune di Busto Arsizio, di 10mila euro a carico dei sei condannati che dovranno pagare anche le spese processuali. A uno dei tifosi, Davide Bolchi, sono state riconosciute le attenuanti generiche ed è stato condannato a quaranta giorni di reclusione. Gli altri cinque tifosi, tra cui l’assessore del Comune di Corbetta Riccardo Grittini, sono stati condannati a due mesi di reclusione. I loro legali, che avevano chiesto l’assoluzione, una volta lette le motivazioni della sentenza valuteranno se ricorrere in appello. Il pm di Busto Arsizio Mirko Monti aveva chiesto una condanna a quattro mesi di reclusione per Bolchi e sei mesi per gli altri tifosi.

Gli episodi son avvenuti lo scorso 3 gennaio, durante la partita Pro Patria-Milan, sospesa dopo che il calciatore rossonero Boateng, vittima degli insulti razzisti, aveva scagliato il pallone contro la tribuna e la squadra aveva deciso di uscire dal campo. Non essendosi presentato in tribunale, Sulley Muntari ha subìto una sanzione pecuniaria di 500 euro. Avrebbe dovuto infatti deporre come testimone nel processo. Nelle precedenti udienze erano stati ascoltati Boateng e Niang, convocati dal pm Mirko Monti in quanto vittime degli insulti insieme a Muntari. Il centrocampista ghanese aveva già dato buca nella scorsa udienza, e per questa mattina era stato fissato il nuovo appuntamento.

Commenti

moshe

Mer, 05/06/2013 - 15:52

Ultrà condannati per cori razzisti ..... vorrei sapere, che fine ha fatto kabobo, il 31enne ghanese che ha ucciso a picconate tre passanti? Tutti i media, obbedendo ai comandi calati dall'alto, non ne parlano più!!! Sarebbe da razzisti parlarne?

Ritratto di unviandante

unviandante

Mer, 05/06/2013 - 15:55

Da oggi nei campetti di periferia, al lavoro, al bar, e passeggiando in campagna bisognerà stare attenti a quello che si dice. guai a chi offende un negr... ops volevo dire una persona di colore, non vorrei trovarmi la polizia sotto casa. pugno duro contro chi dice un paio di cretinate in un campo parrocchiale, poi ovviamente alla prossima manifestazione sindacale succederà di tutto nell'impunità più completa sotto lo sguardo bonario della polizia

giocanni

Mer, 05/06/2013 - 16:02

un giocatore professionista, pieno di soldi, fidanzato con una modella stupenda, che non riesce a sopportare i cori "razzisti" di 4 imbecilli: ridicolo. il razzismo non c'entra, sono vuoti insulti da stadio senza nessun "odio". quando insultavano Lombardo perchè "pelato" o Giovinco perchè "nano" o la madre di Del Piero era davvero molto diverso?

Totonno58

Mer, 05/06/2013 - 16:15

Ho aperto la pagina dando per scontato che ogni commento sarebbe stato favorevole alle condanne....complimenti a coloro che negano l'uguaglianza tra gli esseri umani!!

BlackMen

Mer, 05/06/2013 - 16:29

moshe: non ne ha piu parlato neanche questo giornale...anche loro hanno ordini calati dall'alto??? Ma la smetta con queste boiate!

roseg

Mer, 05/06/2013 - 17:00

Non penso che i complimenti ricevuti dagli arbitri in tutte le partite siano piacevoli ad es. FIGLIO DI...TESTA DI...CORNUTO ecc... sicuramente più o ugualmente offensivi di quelli che ricevono i giocatori bianchi o neri che siano,la differenza stà nel compenso ricevuto,io per guadagnare quello che percepisce il signorino boateng e compagni in un anno,devo nascere 100 volte,per cui smettiamola di fare isterismi in campo e giochiamo, solo nel calcio si vedono certe scene patetiche,sono diventati tutti STUNTMAN,prendano esempio dal rugby care le mie care signorine...

moshe

Mer, 05/06/2013 - 17:07

BlackMen, immagino che quando si è saputo che kabobo ha ucciso tre italiani a picconate lei avrà sicuramente detto che si trattava di una boiata; le persone come lei sono la rovina dell'Italia, siete pronti a rinnegare tutto quello che i nostri vecchi hanno fatto col lavoro e sacrificando la loro vita contro l'invasore pur di osannare i poveri extracomunitari e rom che vengono in Italia per farsi mantenere. Continuate così, vedremo cosa penseranno i vostri figli del futuro che gli avrete preparato.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Mer, 05/06/2013 - 17:15

o voi che passate a busto ricordatevi sempre di sputare sulla porta della sede della lega lombarda e di festeggiare la PROMOZIONE IN serie C FORZA PRO!

Ilgenerale

Mer, 05/06/2013 - 17:28

GLI ESSERI UMANI NON SONO AFFATTO UGUALI! L'ESSERE UMANO E' UN INDIVIDUO UNICO E IRRIPETIBILE, E QUESTO ANCHE QUANDO SI APPARTIENE ALLA STESSA RAZZA, FIGURIAMOCI QUANDO DUE INDIVIDUI APPARTENGONO A RAZZE DIVERSE!!! W L'INDIVIDUO, W LA DIVERSITÀ BIOLOGICA!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 05/06/2013 - 18:08

Ma volevo chiedere a codesti illuminati giudici :cori razzisti contro gli italiani bianchi si possono fare???

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Mer, 05/06/2013 - 18:13

@moshe. intanto preoccupati dei tuoi figli che sono qualli di Xfactor e dei picconi allo stadio. perdente monoculare!

BlackMen

Mer, 05/06/2013 - 18:52

moshe: quando l'ho saputo ho reagito esattamente come avrei fatto se si fosse trattato di un italiano. Ho sperato che lo prendessero, lo mettessero in carcere e buttassero via la chiave. Un pazzo delinquente è un pazzo delinquente punto!