Cristiano Ronaldo fa 100 in Champions e trascina il Real: alle semifinali anche l'Atletico Madrid

Champions League, il Real Madrid, dopo l'1-2 dell'andata, in suo favore, fa 4-2 contro il Bayern di Ancelotti. L'Atletico di Simeone pareggia 1-1 in casa del Leicester

La Champions League 2016-2017 sta entrando sempre di più nel vivo e in attesa del match della Juventus di Massimiliano Allegri, che giocherà domani sera al Camp Nou contro il Barcellona di Luis Enrique, questa sera si sono giocate altre due partite di ritorno dei quarti di finale che hanno sancito il passaggio del turno di Atletico Madrid e Real Madrid. I colchoneros, dopo l'1-0 dell'andata siglato da Griezmann, la scorsa settimana, hanno pareggiato per 1-1 in casa del Leicester- La squadra di Simeone, per l'ennesimo anno, si qualifica alle semifinali e si conferma una grande protagonista della competizione per club più affascinante del mondo.

Nell'altro match, giocato al Santiago Bernabeu, Real Madrid e Bayern Monaco si sono affrontati a viso aperto e ci sono voluti i tempi supplementari per decidere le sorti della qualificazione tra la squadra di Zinedine Zidane e quella di Carletto Ancelotti. Al gol di Lewandowski, su calcio di rigore, ha risposto l'immenso Cristiano Ronaldo, ma dopo un solo minuto dal pareggio blancos, ecco il goffo autogol di un veterano come Sergio Ramos che rimette tutto in discussione. Il Bayern, nel finale di partita, resta in 10 uomini per l'espulsione, ingiusta, per doppia ammonizione dell'ex Juventus Vidal. Ai tempi supplementari, proprio al minuto 105, decide l'ennesimo gol di CR7, in netto fuorigioco, che fa esplodere il Bernabeu. Nel secondo tempo supplementare Marcelo serve un assist facile facile ancora a Cristiano Ronaldo che fa tripletta e segna il suo centesimo gol in Champions League e anche Asensio partecipa alla festa con il gol del 4-2, al minuto 112. Per i Galacticos si tratta della settima semifinale consecutiva mentre per il Bayern di Ancelotti questa è una cocente eliminazione che lascia l'amaro in bocca soprattutto per l'arbitraggio di Kassai.

Video che ti potrebbero interessare di Sport