Cristiano, sempre lui Il Real vince ancora e manda fuori il Psg

Il portoghese fa l'1 a 0, Cavani pareggia e Casemiro la chiude. Zidane ai quarti di finale di Champions League

Fuori l'emiro del Qatar, dentro lo sceicco di Madrid. Rififi legale del Real a Parigi, il gol d'avvio, puntale e perfetto, di Cristiano Ronaldo, campione da sempre, per sempre, ha ucciso le speranze francesi e segnato la fine della storia europea del Paris St. Germain, brutto e sbagliato, di nuovo eliminato da una squadra spagnola, prima il Barcellona, poi il Real. L'assenza di Neymar è un alibi che dura lo spazio di una sera, la squadra di Emery si è arresa alla classe, all'esperienza e alla forza assoluta del gruppo Zidane, campione d'Europa. La testa dell'allenatore spagnolo è destinata a cadere a fine stagione. La vittoria del Real è netta, meritata, mai in dubbio, anzi il 2 a 1 è minimo, rispetto alle occasioni mancate

Atmosfera caldissima prima e durante, un minuto di silenzio in memoria di Davide Astori, un secondo di vergogna sulla faccia di Dani Alves che ha finto il cordoglio dopo averlo disprezzato. Il Paris, troppo carico di nervi ha giocato di passione e mai di testa, pur ispirato da Verratti e Rabiot, cercando subito il gol ma dovendo fare i conti con l'organizzazione del Real pronto a murare le iniziative di Mbappé, egoista, Di Maria, cocciuto e Cavani inquieto. La squadra di Zidane, nonostante le assenze di due centrocampisti, Modric e Kroos, ha tenuto in vita la sfida, con grande personalità, proprio nella zona centrale del campo. La notte insonne degli spagnoli, per i petardi e i clacson dei Casseurs parigini, ha tenuto ancora più sveglie le merengues, il Real è andato via sciolto, il Paris ha tentato sui corridoi esterni, le fughe di Dani Alves e Yuri Berchiche hanno portato all'esaurimento Thiago Silva, inviperito per le gaffes difensiva. L'espulsione di Verratti, screanzato con l'arbitro Brych, il pari di rotula di Cavani sono stati i coriandoli bagnati dei francesi beffati da Casemiro con il gol della loro sconfitta umiliante. L'album delle figurine milionarie dei qatarioti finisce nel cestino dei rifiuti.

Liverpool-Porto: Gli inglesi pareggiano 0 a 0 in casa dopo il 5 a 0 e volano ai quarti.