Crolla il muro dello stadio a Dakar. Nove le vittime in Senegal

Disastro dopo scontri tra le tifoserie rivali mentre si giocava la finale di Coppa

Una violenta rissa esplosa al termine di un incontro tra due squadre locali, Ouakam e Stade de Mbour, ha portato a nove morti e decine di feriti a Dakar, capitale del Senegal, dove un muro è crollato durante gli scontri allo stadio Demba Diop.

Sono fonti ospedaliere citate dai media locali ad aggiornare il bilancio delle vittime, dopo che l'agenzia ufficiale Aps aveva già parlato di otto morti nei tafferugli tra le tifoserie delle due squadre rivali. Alcuni dei feriti (49) sono in condizioni gravi, ricoverati negli ospedali della zona.

I disordini sono esplosi al termine della finale di coppa di Lega. Sul 2-1 durante i supplementari, i supporter dell'Ouakam hanno iniziato a lanciare pietre contro i rivali dello Stade de Mbour, dando il via a un fuggi fuggi tra gli spettatori. La polizia è intervenuta con gas lacrimogeni per sedare gli animi (clicca qui per guarda il video).

Le autorità hanno cancellato altri eventi sportivi che erano previsti per il weekend per dare un segnale. Il ministro dello Sport, Matar Ba, ha promesso "forti misure per evitare che fatti simili possano ripetersi in Senegal". Sospesa anche la campagna elettorale per le elezioni legislative del prossimo 30 luglio.

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Dom, 16/07/2017 - 13:23

In Senegal hanno anche gli stadi? Strano. Visto quello che dicono i media e che raccontano le anime belle, pensavo che migliaia di senegalesi che invadono città, parcheggi, spiagge, venissero in Italia perché scappano dalla guerra e dalla fame e pensassero a tutto, meno che a giocare a pallone. Invece hanno anche stadi di calcio? Guarda un po' cosa si scopre. Magari giocano le partite fra una guerra e l'altra. E magari fanno partite brevi di 30', senza sforzarsi troppo perché, essendo digiuni a causa della fame, non hanno molte energie da sprecare. Sì, dev’essere così. Misteri africani.

Divoll

Dom, 16/07/2017 - 13:46

Diventera' anche questa una scusante per venire in Italia?.....

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 16/07/2017 - 14:16

traghettateli subito in itaglia,dove gli stadi sono più sicuri!ACCHHH SOOOO!!!