Crossland X è agile, snello e bicolore

Il crossover di Opel solo con trazione anteriore. La collaborazione con Psa

Bruno De Prato

Milano Mokka e Mokka X, Opel è diventata protagonista di primo piano del mercato dei Suv con 716.000 unità vendute a partire dall'introduzione sul mercato nel 2012, ed è significativo sottolineare che l'Italia ha contribuito in modo sostanziale a tale successo, con quasi 100.000 unità vendute. Per altro, i Suv e crossover di segmento B hanno ampliato dal 9 al 27% la propria fetta di mercato e, visto come è andata con Mokka, Opel ha immediatamente lanciato il progetto relativo a un crossover solo leggermente più compatto di Mokka, ma dalla personalità decisamente diversa, e infatti sottolineiamo che si parla di un crossover e non di un Suv.

Si chiama Crossland X e nasce da una collaborazione con il Gruppo Psa, specificamente con Citroën che a Ginevra ha presentato il prototipo C Aircross, basato sullo stesso pianale. Opel Crossland X ha un look giovane, snello e con un tocco di piacevole ricercatezza stilistica nel disegno del tetto «separato» dal corpo vettura, anche in ragione della tinteggiatura bicolore. Nuovo e deciso il disegno della calandra anteriore, molto più nitida della precedente. Proposto solo con trazione anteriore, Crossland X è lungo 4,21 metri e prenderà il posto di Meriva e dovrebbe farlo con notevole autorevolezza proprio in ragione della piacevolezza stilistica e della razionalità della generosissima abitabilità. Opel Crossland X vanta una dotazione di elettroniche di assistenza alla guida e alla sicurezza che include l'Head Up Display, un'esclusiva nella categoria, sensori e telecamere di manovra, parcheggio assistito, frenata automatica di emergenza. Alla connettività per l'infotainment, tramite touchscreen da 7 o 8 pollici, provvedono IntelliLink e il potentissimo OnStar, che garantisce la protezione dell'auto. Il nuovo crossover compatto di Opel utilizza motorizzazioni del Gruppo Psa, sia a benzina sia turbodiesel.

Le prime sono rappresentate dalle variazioni sul tema del 3 cilindri 1.2, sia aspirato (8 cv) sia turbo-iniezione diretta con potenze di 110 cv e 130 cv. Per il turbodiesel è stato scelto il Psa 1.6 nelle due versioni da 99 cv e 120 cv, accreditate di consumi molto contenuti come pure le relative emissioni. E ci sarà anche un 1.2 a Gpl. I prezzi partiranno da 16.900 euro.