Il ct lascia a casa De Rossi e Balo. Tocca a Immobile

Mercoledì l'amichevole a Madrid. Il romanista escluso per il codice etico, Mario per infortunio. C'è Paletta, argentino del Parma. Tornano Perin e Osvaldo

Niente Spagna per Daniele De Rossi. Prandelli lo ha escluso dalla lista dei convocati per la sfida del Vicente Calderon per il pugno rifilato a Icardi durante Roma-Inter. Quella di Madrid sarà la sesta partita che il centrocampista giallorosso salterà per il codice etico applicato dal ct azzurro: tra il marzo 2011 e il giugno 2011 De Rossi era rimasto fuori per quelle di qualificazione europea con Slovenia (a Lubiana) ed Estonia (a Modena) e le amichevoli di Kiev con l'Ucraina e di Liegi con l'Irlanda; poi niente chiamata per l'amichevole di Parma contro la Francia nel novembre 2012. Le novità nella lista dei 26 convocati sono l'attaccante del Toro Ciro Immobile (13 gol in 25 partite di campionato) e il difensore italo-argentino Gabriel Paletta, il 42° oriundo della storia della Nazionale azzurra. Paletta, nato il 15 febbraio del 1986 a Buenos Aires, è in possesso della doppia cittadinanza. Dopo aver vinto il Mondiale Under 20 con la Seleccion, non ha però mai esordito con la Nazionale maggiore del suo paese. Ha dovuto così attendere che la Figc, dopo il via libera della Fifa, desse l'ok per fargli vestire la maglia azzurra. Scorrendo le liste delle varie rappresentative impegnate in questo mercoledì internazionale si nota l'abbondanza di oriundi e naturalizzati, primo fra tutti quel Diego Costa che dopo aver affrontato l'Italia con la maglia del Brasile, ora farà altrettanto vestendo la casacca della Spagna.

Per quanto riguarda i ritorni, spuntano nella lista tre Mattia, Perin, Destro e De Sciglio: il genoano era assente dall'amichevole di agosto 2012 a Berna con l'Inghilterra, il romanista da quella del novembre 2012 con la Francia, il milanista aveva invece partecipato alla spedizione della Confederations Cup l'estate scorsa. La chiamata di Perin, ex titolare dell'Under 21, è di fatto una bocciatura per il portiere della Lazio Marchetti, in un momento di scarsa forma. Quella di Destro è legata anche al forfait di Balotelli per infortunio. Si rivedono anche Verratti, non chiamato per le amichevoli del novembre scorso, e Pablo Daniel Osvaldo, che potrebbe essere titolare mercoledì contro la Spagna. Raduno oggi a mezzogiorno all'Hotel Sheraton di Malpensa e, dopo la conferenza del Ct e la presentazione della nuova maglia Puma, partenza per Madrid e successivo trasferimento alla «Ciudad» del Real per il primo allenamento in terra spagnola. Definita intanto l'ultima amichevole prima della partenza del Brasile: il 4 giugno a Verona contro il Lussemburgo.

I 26 convocati: portieri Buffon (Juventus), Perin (Genoa), Sirigu (Paris Saint Germain); difensori Abate (Milan), Astori (Cagliari), Barzagli, Bonucci e Chiellini (Juventus), Criscito (Zenit), De Sciglio (Milan), Maggio (Napoli), Paletta (Parma); centrocampisti Candreva (Lazio), Giaccherini (Sunderland), Marchisio e Pirlo (Juventus), Montolivo (Milan), Parolo (Parma), Thiago Motta e Verratti (Paris Saint Germain); attaccanti Cerci e Immobile (Torino), Destro (Roma), Gilardino (Genoa), Insigne (Napoli), Osvaldo (Juventus).

Commenti

grazia2202

Lun, 03/03/2014 - 10:30

se è giusto applicare il odice etico? parandelli fa la cortesia convoca gli arbitri che aiutano la Juventus e non rompere le balle con questi esperimenti che servono solo a te perchè altrimenti sui giornali non ci andresti

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Lun, 03/03/2014 - 10:34

Non condivido la scelta di tenere fuori De Rossi. Non lo dico come tifoso. In questo momento la sua forma è semplicemente strabiliante.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 03/03/2014 - 11:38

Che fortuna, l'inutile balo se ne resta a casa.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 03/03/2014 - 11:45

Altra cazzata italica. De rossi deve pagare per il cazzotto, ma se è' in forma deve giocare.

frabelli1

Lun, 03/03/2014 - 13:49

In un'amichevole puoi lasciare fuori chi vuoi, vorrò vedere se anche nel Mondiale succederà la stessa cosa; ne dubito.