Datome e gli Usa «Sono in Nba grazie a Roma»

«È una grande emozione per me giocare nel campionato Nba. Un sogno che si realizza». Così Gigi Datome, ex Virtus Roma, al rientro ieri dagli Stati Uniti, dove ha firmato un contratto biennale da 3 milioni e mezzo di dollari con i Detroit Pistons. Con i suoi 202 centimetri d'altezza, Datome completa il poker azzurro in America con Bargnani, Belinelli e Gallinari. Con i Pistons, Datome giocherà con il numero 13, il suo. «Fortunatamente era libero - ha detto, sorridendo - e quindi lo riprendo. Mi fa davvero piacere giocare ancora con il mio numero».
Datome, che sarà ora impegnato con la Nazionale a Folgaria, in Trentino, per preparare gli Europei di settembre in Slovenia, ha voluto spendere parole di ringraziamento per la sua ex squadra romana. «Sono stati cinque anni intensissimi. Devo tantissimo alla Virtus, perchè ha investito tutto su di me, quando non era facile farlo. Il club mi ha valorizzato, mi ha fatto crescere. Insomma, senza la Virtus non sarei davvero arrivato a Detroit. Per noi è stata un'annata davvero memorabile, anche se è sfumato lo scudetto. Vado via, ma Roma e la Virtus resteranno per sempre nel mio cuore».