De Laurentiis svela: "Dieci partite di serie A all'estero"

"Potremmo giocare la prima giornata del prossimo anno in 10 città diverse nel mondo. Londra, New York, Parigi, Giacarta, Pechino: vorremmo portare il calcio italiano nel mondo"

Aurelio De Laurentiis ha svelato un'ipotesi a cui stanno lavorando i presidenti di serie A: "Potremmo giocare la prima giornata del prossimo anno in 10 città diverse nel mondo. Londra, New York, Parigi, Giacarta, Pechino: vorremmo portare il calcio italiano nel mondo".

Il presidente del Napoli è poi tornato a Radio Kiss Kiss sulla questione del ritiro: "La mia decisione non è punitiva ma per creare maggiore concentrazione, lontano dalle troppe distrazioni che offre la città. Da qui alla fine ci vuole la massima attenzione, non bisogna distrarsi e creare ancora più compattezza. Si perde ormai da troppo tempo e ci vuole maggiore affiatamento. I miei collaboratori possono anche dissentire dalla mia decisione del ritiro ma questa decisione spetta a me".

Capitolo mercato: "Rispetto il pensiero dei tifosi ma dobbiamo costruire di anno in anno, anche lo stadio pretenderà dei costi societari. Spesso la piazza partenopea perde di vista la realtà e si lascia sopraffare dal sogno scudetto, senza pensare agli imprevisti. o scorso anno abbiamo investito 98 milioni e non possiamo farlo ogni anno altrimenti torniamo in C".