Il derby ai tempi della crisi

Super blob. Tutto quello che avreste voluto sapere dai vostri beniamini alla vigilia del derby e adesso che lo sapete ci siete rimasti male

SE APRITE IL FUOCO, RISPONDO

Mauro Icardi ha fatto sapere come si fa a stimolarlo forte: «Quando mi fischiano o mi insultano, mi fanno solo un favore. È da quando sono ragazzino che queste cose mi gasano, in tali circostanze ho sempre fatto un passo in più».

ANGELI SENZA AUREOLA

Kevin Constant dice la sua: «Questa gara la dobbiamo vincere per forza. Siamo in un buon momento di forma fisica, il derby è la partita più importante dell'anno. Noi scenderemo in campo ordinati e cattivi».

QUANDO VESTE AZZURRO È EDUCATO

Un commento di Andrea Ranocchia: «Balotelli è forte, può inventarsi la giocata in qualsiasi momento. Sia tecnicamente che fisicamente ha talento. Caratterialmente? In Nazionale si è sempre comportato con serietà...».

IL CALCIO? UN GIOCO GIOCO

Adil Rami: «Chi temo di più dell'Inter? Di sicuro Palacio. Ci ho giocato contro in Europa League, quando lui era al Genoa e io al Valencia. Milito? Senza dubbio è un simbolo, però non lo conosco di persona, ci ho giocato contro, ma solo alla play station».

IL PRINCIPE È UN ALTRO

Rodrigo Palacio è il più temuto: «Il derby di Milano è bello, giocare in un San Siro pieno è bellissimo. I giorni prima della partita mi capita sempre di incontrare i tifosi al ristorante che fanno le loro raccomandazioni, ma non sono io l'uomo derby, quello è Milito, lui ne ha fatti così tanti di gol che spero di farne altrettanti anch'io».

LA FAMOSA CRISI DEL SETTIMO ANNO

Confessioni di Kakà: «Il derby? È il mio settimo anno al Milan, ormai sono diventato milanese».

ADESSO SI CHIAMANO CARATTERE

La prima di Hernanes: «Sarà il mio primo derby di Milano, è una delle stracittadine più viste nel mondo. La voglio preparare con entusiasmo, c'è bisogno di tirare fuori il carattere, sono il cuore e la voglia di vincere che fanno la differenza».

ME LO HA DETTO IL NONNO

Mattia De Sciglio parla del suo tutor: «Nesta mi ha fatto da chioccia nelle prime esperienze in prima squadra. Mi paragonano a Maldini? Per me è un onore, Io sono milanista nel sangue, grazie a mio padre e mio nonno. Il nostro Milan tornerà a vincere, non ci sono dubbi».

BASTA  VINCERLE TUTTE

Christian Abbiati guarda avanti: »L'obiettivo Europa non è lontano anche se molte squadre sono lì a giocarsela e sarà così fino alla fine. Dipende da noi, vincendo il derby e le altre due partite non credo che ci saranno problemi».

STOP ALLE TELEFONATE

L'orgoglio di Riccardo Montolivo: «Il derby vale soprattutto per l'orgoglio, dobbiamo riscattare una stagione negativa. Siamo debitori nei confronti dei tifosi e questa è l'ultima chiamata».

RAMI 2 LA STOCCATA

«Mario Balotelli è fortissimo, è tra i più forti del mondo...quando ha voglia di giocare!»

ESORDIO IN LINGUA

L'oriente di Keisuke Honda «Il derby? Penso che lunedì o martedì sarò in gruppo». Prima di esordire nel derby, Keisuke Honda HA esordito nella nostra lingua: penso che lunedì o martedì sarà in gruppo, l'ha detto settimana scorsa tutto d'un fiato in italiano. Tutto documentato, altro che storie.

TUTTO COL RISUCCHIO

Daniele Bonera ha svelato la tatticadei rossoneri: «Dovremo vincere tutte e tre le partite che mancano, osservando poi cosa faranno gli avversari. E poi vincendo il derby potremmo risucchiare l'Inter, anche se hanno un vantaggio rassicurante. L'Europa League? Noi abbiamo il dovere di mettercela tutta, anche se siamo abituati a fare la Champions".

ECCITAZIONE ORANGE

Nigel De Jong indica ai compagni la strada: «L'Europa League passa per il derby e noi vogliamo arrivare in Europa. Perciò questo derby vale di più: è un euroderby. Ci giochiamo tanto, ma sono queste le serate eccitanti. E noi abbiamo sensazioni positive».

ABBIATI 2 LA VIGILIA

Christian Abbiati svela le sue ora pre derby: «Io sono tranquillo nelle vigilie, vado a letto presto e mi sveglio non troppo tardi. Spero di andare a dormire bene anche nel post gara domenica sera».

HO DUE ANNI DI CONTRATTO

Clarence Seedorf ha finalmente parlato del derby: «Io ho la conferma nei miei due anni di contratto. Nessuno mi ha detto nulla e finchè non mi dicono nulla io ho la conferma per il futuro nel mio contratto»

ALLENO TUTTO

Walter Mazzarri si è lasciato andare a poche ore dal derby: «Mauro Icardi e Mario Balotelli vengono accostati per il loro modo di fare fuori dal campo?. Io so quello che faccio tutti i giorni con i miei ragazzi. Poi mi stimolano i ragazzi non banali. Balotelli, nojnavrei problemi ad allenarlo».