Diego Costa in uscita dal Chelsea: Napoli e Inter ci pensano

Diego Costa è in bilico a Londra visto che il Chelsea dovrebbe chiudere l'acquisto di Romelu Lukaku, attaccante belga dell'Everton

Diego Costa è uno degli uomini più chiacchierati del momento. Il centravanti spagnolo è in bilico al Chelsea visto che il club di Roman Abramovich continua a pressare l’Everton per avere Romelu Lukaku. Per Antonio Conte, il classe 88, non è affatto incedibile e se l’attaccante belga dovesse ritornare in Blues non si opporrebbe di certo ad una sua cessione. In due anni a Londra, Diego Costa, ha messo a segno 36 reti in 78 presenze complessive. Il suo contratto scadrà il 30 giugno del 2019 ed il Chelsea investì 40 milioni di euro, il valore della sua clausola rescissoria, per strapparlo all’Atletico Madrid. Il club allenato da Diego Pablo Simeone, tra l’altro, continua a sondare il terreno con i Blues per riavere l’attaccante brasiliano, naturalizzato spagnolo, che dal 2012 al 2014 ha segnato 64 gol in 135 presenze. I colchoneros hanno già chiuso per l’acquisto di Kevin Gameiro dal Siviglia e possono contare anche su Fernando Torres e soprattutto sul “piccolo diavolo”, Antoine Griezmann.

Diego Costa, quindi, non è così sicuro di restare al Chelsea e il suo futuro dipende da Lukaku. Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, ci sono due club in Italia che potrebbero prendere in considerazione l’ipotesi di prelevare dai Blues il 27enne nato a Lagarto: l’Inter e il Napoli. I nerazzurri di Roberto Mancini, invece, hanno già la loro punta di diamante: il capitano Mauro Icardi. Il club di Corso Vittorio Emanuele potrebbe prendere in esame Diego Costa solo se il bomber di Rosario fosse ceduto. Infine, c’è il Napoli allenato da Maurizio Sarri che, dopo aver perso Gonzalo Higuain, è in cerca di una punta in grado di fare la differenza: dopo l'arrivo del giovane polacco, classe 94, Arkadiusz Milik, serve un altro centravanti di spessore per puntare alla conquista dello Scudetto. Attenzione anche al Milan di Montella: i rossoneri sono alla ricerca di una punta di spessore dopo gli addii di Mario Balotelli e Jeremy Menez e quelli probabili di Carlos Bacca e Luiz Adriano. I soli Gianluca Lapadula, M’Baye Niang e Alessandro Matri non possono bastare.