La Dinamo Kiev ferma la Lazio: finisce 2-2 all'Olimpico

Le reti di Immobile e Felipe Anderson non sono bastate alla Lazio per avere la meglio sulla Dinamo Kiev. Tra sette giorni la sfida di ritorno in terra ucraina

La Lazio di Simone Inzaghi gioca un discreto primo tempo, va sotto inaspettatamente ad inizio ripresa, la ribalta completamente con i gol di Immobile e Felipe Anderson, ma viene beffata da Junior Moraes a poco più di 10 minuti dalla fine. Finisce 2-2 tra i biancocelesti, dunque, non riescono ad avere la meglio sulla Dinamo Kiev e rimandada la qualificazione ai quarti di finale di Europa League nel match di ritorno che si giocherà nella fredda Ucraina tra 7 giorni.

Nel primo tempo la Lazio parte forte e con il piglio giusto e al 15' Felipe Anderson va vicino al gol del vantaggio con un bel tiro di destro che lambisce l'esterno della rete. Al 24' il gran tiro di Basta viene stoppato incredibilmente da Murgia mentre al 26' Immobile viene anticipato di un soffio da un difensore della Dinamo. Nella ripresa, però, gli ucraini passano inaspettatamente in vantaggio al 52' con Tsygankov che di tacco fredda Strakosha. Passano due soli minuti e la Lazio la pareggia con Immobile che riceve palla da Felipe Anderson e con un diagonale preciso batte il numero uno degli ospiti. Al 62' biancocelesti la ribaltano con Felipe Anderson su assist di Milinkovic-Savic e ancora il brasiliano al 64' va vicinissimo al gol del 3-1 ma viene murato in angolo. Strakosha al 66' compie un grande miracolo su Pivaric ma nulla può al 79' sul bel piazzato di Junior Moraes che sigla il 2-2. Al 90' il destro a giro di Milinkovic-Savic finisce di poco a lato e al 93' il colpo di testa di Parolo è troppo centrale: finisce 2-2 all'Olimpico.