Disordini e caos al Tour de France: i contadini protestano e bloccano la tappa

Alcuni contadini hanno bloccato la sedicesima tappa del Tour de France con delle balle di fieno piazzate in mezzo alla strada. La polizia ha usato lacrimogeni e spray al peperoncino che hanno però coinvolto dieci corridori tra cui Thomas e Sagan

Caos e disordini al Tour de France 2018 con i contadini che hanno bloccato la tappa. Al chilometro 29 della sedicesima tappa, infatti, la corsa è stata interrotta per via della protesta di alcuni contadini che hanno piazzato delle balle di fieno in mezzo alla strada. La polizia francese per allontanare i contestatori ha utilizzato lacrimogeni e spray al peperoncino con una decina di corridori che hanno però richiesto delle cure mediche perché rimasti intossicati e disturbati dalle inalazioni dei gas utilizzati dalle forze dell'ordine per sedare la rivolta.

Tra i ciclisti che hanno richiesto l'intervento medico c'è anche la maglia gialla Thomas e il campione del mondo Sagan e altri otto: Phinney, Demare, Haussler, Colbrelli, Fraile, Sutherland e Martinez. Lo spiacevole episodio si è verificato nella tappa tra Carcassone-Bagneres de Luchon, prima giornata nei Pirenei, con la gendarmeria che si è vista costretta ad utilizzare mezzi estremi che hanno dunque creato panico e causato disagi notevoli. Anche al Giro d'Italia 2018 era avvenuta una contestazione visto che qualcuno aveva piazzato dei chiodi e dei frammenti di vetro per strada durante una tappa anche se non si era arrivati a una situazione del genere.

Commenti

ortensia

Mar, 24/07/2018 - 21:34

Ma cosa sta capitando al povero maccaron ? Come fa ora senza il suo aitante body Guard? Chiederà consolazione al buon papone Francesco?

ortensia

Mar, 24/07/2018 - 21:39

Cosa sta succedendo al povero maccaron? Senza il suo body Guard come farà ad affrontare tutto questo?