Higuain riprende per mano il Napoli

Doppietta dell'argentino che rompe il digiuno e vendetta di Pandev. Lazio ko

Roma - Uno, il Pipita, aspettava la serata giusta per tornare l'attaccante implacabile ammirato in carriera e a inizio stagione. L'altro, Pandev, ci teneva a festeggiare le 300 partite in A segnando un gol alla squadra da cui aveva traumaticamente divorziato a fine 2009, con tanto di svincolo ottenuto dal collegio arbitrale della Lega calcio dopo una lunga battaglia con il presidente Lotito. Callejon completa il trionfo nel periodo di recupero. Nasce così il ritorno al successo del Napoli dopo tre stop consecutivi che avevano creato i primi malumori nella piazza partenopea dopo l'esaltazione di Benitez. Don Rafè voleva quel segnale di ripresa che desse ragione al suo credo: insistere con lo stesso modulo tra le perplessità della piazza, in attesa che i suoi tenori non steccassero di nuovo. Per di più il tecnico madrileno aveva scelto un undici identico a quello sconfitto dal Parma, schierando per la prima volta in stagione la stessa squadra in due partite di fila. Il 4-2 finale condanna forse troppo la Lazio, generosa e sprecona, ma ancora convalescente per una crisi che l'ha fatta scivolare in una posizione anonima di classifica. Senza Klose e con un Petkovic che in settimana ha dovuto pensare più ad allontanare le voci del suo probabile approdo a luglio 2014 sulla panchina della Svizzera che a parlare del match con il Napoli, i biancocelesti combattono con grinta e a viso aperto, restano in partita fino al termine anche se alla fine pagano le disattenzioni difensive. Erano 71 giorni che Higuain non segnava su azione ed è bella quella che sblocca l'incantesimo. Fino ad allora tre occasioni per la Lazio (di Candreva la più pericolosa) e qualche risposta di rimessa del Napoli. Peccato che il vantaggio duri lo spazio di 70 secondi, il tempo che Behrami, altro ex non accolto benissimo dal pubblico laziale, realizzi il più sfortunato degli autogol. Ai titoli di coda del primo tempo, la partita sembra ancora aperta prima che arrivi la "vendetta" di Pandev abile in una mischia in area a trovare lo spazio per battere Marchetti. Quando poi la Lazio si sbilancia alla ricerca del pari, Higuain fa il bis in contropiede. Inutile il bel gol di Keita quando Petkovic ha praticamente in campo tre punte, vanificato da quello di Callejon nel recupero. Il Napoli riprende così la marcia e torna a -3 sulla Roma, non perdendo altro terreno sulla Juve. Curva Nord in silenzio per protesta sui fatti accaduti giovedì a Varsavia. Il ministro degli Esteri Bonino ha chiesto al collega polacco Sikorski di adoperarsi affinchè i 22 tifosi incarcerati vengano messi in libertà, anche dietro cauzione. E oggi l'ambasciatore Riccardo Guariglia incontrerà il ministro della giustizia polacco.

Commenti

Baloo

Mar, 03/12/2013 - 14:08

Bene Napoli. Un terzo incomodo per la suprermazia finale. E intanto la Fiorentina non molal! (Il Milan si ritrova ,ma per ora è lontano )