Dovizioso: "Io amico di Valentino Rossi? No, non voglio leccargli il c..."

Dovizioso ha parlato del suo rapporto con Rossi: "Non ho troppo rapporto perché Vale è diventato talmente importante nel mondo che secondo me si è dovuto isolare"

Andrea Dovizioso sogna di vincere il suo secondo titolo iridato in sella ad una moto. Il pilota classe '86, vinse il suo primo titolo mondiale nel 2004, in 125, con la Honda. Oggi, con la sua Ducati, Dovizioso vuole ripetersi a distanza di 13 anni dall'ultima volta. L'azzurro sta lottando con le unghie e con i denti con due rivali agguerriti come Marc Marquez e Maverick Vinales. Ecco le sue parole alla Gazzetta dello Sport: "Stiamo lottando per il campionato e questa è una cosa bellissima, però ancora ce n'è da fare. Un fioretto? Non ci ho pensato, mancano ancora un bel po' di gare, siamo totalmente dentro al campionato, non stiamo pensando a dettagli o a una strategia. Credo che possiamo essere bene o male competitivi fino alla fine, poi Marquez e la Honda ci hanno dimostrato quanto sono forti adesso, ma non dimentichiamo Maverick Vinales e la Yamaha. Possono essere forti come noi, speriamo non di più."

Dovizioso ha poi parlato del collega-rivale Valentino Rossi, lasciando tutti di sasso con alcune dichiarazioni pepate nei confronti del Dottore: "Io amico di Valentino Rossi? Con Rossi non ho troppo rapporto, non perché ci sia qualcosa che non funziona, ma perché Vale è diventato talmente importante nel mondo che secondo me si è dovuto isolare, si è fatto il suo gruppo. È il modo migliore per vivere per come può vivere lui. La gente attorno fatica ad avvicinarsi a meno che non sei uno del suo team o del suo gruppo, per avvicinarti dovresti un po' 'leccare il culo', ed è un peccato perché credo che abbiamo molti aspetti simili."

Commenti

ginobernard

Gio, 14/09/2017 - 16:29

vincere con una moto italiana sarebbe una impresa eccezionale. Vorrebbe dire essere all'altezza di colossi mondiali con mezzi esageratamente più esigui. Questa è una dimostrazione di genio.

Riflettiamo

Gio, 14/09/2017 - 16:38

Già quando Rossi correva con la Ducati con scarsi risultati, il Dovi si era lanciato in un'intervista dichiarando che ormai il Dottore era vecchio e doveva ritirarsi. Ora se ne esce con un'altra brutta battuta su Valentino. Secondo me queste dichiarazioni sono oltremodo inutile e sciocche. Caro Dovi vorrei ricordarti che oltre i 9 titoli di Rossi lo stesso negli ultimi mondiali è arrivato secondo che, visto l'età, non mi sembra piazzamento da pochi. O ti rode l'invidia o non so che pensare. Fai qualche riflessione sul tuo compagno di squadra strapagato ed assente in questo mondiale o non ti è permesso....???