Due cuori e un'Olimpiade per 7 coppie azzurre

Da Dotto in festa per l'argento della Fiamingo, a Campriani che ha dovuto consolare Petra

"Io annoto, tocco e infilzo...". Così aveva detto Rossella Fiamingo, regina di spade, al suo fidanzato Luca Dotto quando, qualche tempo fa, si era preso una sbandata per una azzurra del nuoto sincronizzato. É il gioco delle coppie che a Rio fa battere i cuori a molti degli atleti della nostra spedizione. Quasi sempre delle stesse discipline, ma non sempre. Spada e nuoto per i due azzurri più in vista del momento: ora più che mai sembra essere tornato il sereno. Sancito dall'ingresso mano nella mano al Quirinale, alle celebrazioni per i 70 anni della Repubblica, e dal tweet del campione europeo sui 100 stile libero subito dopo la finale di Rio di Rossella: "Sei il mio orgoglio, argento olimpico".

Ma Fiamingo e Dotto non sono l'unica coppia di copertina di questa trentunesima Olimpiade. La storia azzurra in questo senso la fanno, e la stanno facendo, oltre che per i risultati, Federica Pellegrini e Filippo Magnini che nella cerimonia di inaugurazione hanno sfilato fianco a fianco e che da anni ormai dividono passione e vittorie. E in vasca il feeling sembra contagioso. Stile libero e cuori occupatissimi anche per Silvia Di Pietro e Chiara Masini Luccetti che vivono le loro storie con Simone Sabbioni e Federico Turrini. Due mondi: molto "social" i primi due, più discreti e al riparo dalle telecamere il deucentista livornese dell'Esercito e la staffettista fiorentina della Forestale al suo debutto ai Giochi. Chiudono il gioco delle coppie nel nuoto Gabriele Detti, vincitore della medaglia di bronzo nei 400 stile libero e Stefania Pirozzi, un amore nato sulla strada che da Livorno porta a Benevento.

Coppia ormai rodata è quella composta da Niccolò Campriani e Petra Zublasing. Il fiorentino e l'altoatesina, già assieme sul podio lo scorso anno nella gara mista della carabina ai Giochi europei di Baku. Campriani ha vinto oro e argento a Londra e ha dovuto consolare Petra dopo la delusione nella gara di carabina di Rio dove la campionessa mondiale è arrivata 33ª: "È successo che sono le Olimpiadi..." ha detto l'azzurro. L'amore azzurro corre anche lungo i 400 metri della pista di atletica dove Matteo Galvan tiferà per la sua dolce metà Maria Benedicta Chigbolu e lei per lui. Stessa disciplina, la marcia, anche per Eleonora Giorgi e Matteo Giupponi. Lei milanese, favorita per una medaglia, lui bergamasco, cullano il loro amore marciando per chilometri e chilometri. Entrambi prenderanno parte alla 20 chilometri.