E per Brembo è il debutto a Manhattan

In vetrina decine di pinze freno colorate. Il problema delle contraffazioni

New York Esci dall'aeroporto di Newark, nel New Jersey, e subito ti trovi di fronte un minivan Honda con alle ruote quelle che sembrerebbero pinze freno Brembo. Un classico falso. La cover rossa è chiaramente di plastica e chi ce l'ha messa ha cercato di dare un po' di grinta alla sua macchina. Giovanni Canavotto, coo della divisione sistemi frenati di Brembo, con il quale abbiamo condiviso il volo dall'Italia, commenta: «Abbiamo un team impegnato sulle contraffazioni. A preoccupare, più che queste cover, è che ci sia qualcuno che spacci altre pinze freni per quelle originali Brembo, con tutti i rischi per la sicurezza. Tutti questi falsi, comunque, denotano come il nostro marchio sia sempre più conosciuto a livello mondiale». A New York, per celebrare il debutto al Salone dell'auto, Brembo ha deciso di vestire con il proprio logo decine di bus pubblici che percorrono Manhattan in lungo e in largo.

Impossibile non incappare nello stand, proprio all'ingresso dell'esposizione. In vetrina pinze di tutti i colori e una Pagani Huayra BC sulla quale sono montate le nuove pinze, più leggere dell'8%, allo scopo di migliorare performance e comportamento della vettura. La riduzione di peso (circa 400 grammi) permette di raggiungere il rapporto leggerezza/rigidezza più elevato di sempre per una pinza in alluminio fuso a uso stradale. «Siamo qui a New York - spiega Canavotto - per sostenere il marchio in un mercato, quello americano, estremamente importante per il nostro sviluppo. Gli Usa rappresentano il secondo continente dove produciamo ed esportiamo pinze e dischi. Il sostegno al brand, conosciutissimo in Europa e un po' meno negli Usa e in Cina, deve portare a raggiungere una dimensione mondiale». A fare gli onori di casa è Dan Sandberg, presidente di Brembo Nord America: «Ciò che una volta era celato dietro un cerchio - afferma - ora è un simbolo di distinzione, un elemento di design che fa tendenza». Coloratissime le pinze esposte.

«Il rosso è il colore di Brembo - osserva Cavanotto - e ne esistono 12-13 tonalità. Va forte anche il blu e il nero. Abbiamo più di 100 tonalità di colore omologate».

PBon