E ci ha fatto riscoprire il bello del pallone in Tv

R uud Gullit ci ha regalato anche una gradevole tarda serata su Sky, nel salotto in camicia di Caressa, Vialli, Mauro, Bergomi e Marchegiani. Mezz'ora piacevole, da amici al bar: ricordi, confidenze, citazioni di campioni e personaggi di anni lontani («chi era quello che mi marcava? Favero?», «ma tu hai mai giocato con Skuhravy? che bestia...») finalmente fuori dagli schemi rigidi di quelle conferenze post partita, senza quelli che «da oggi sono tutte finali» e «non parlo dei singoli». Segno che di calcio, con il sorriso, si può ancora parlare. E soprattutto si può ascoltare. ELP