E Crossland X punta sulle famiglie per lo spazio e la versatilità

Bruno De Prato

Lignano (Udine) Opel Crossland X è una vettura con ottime prospettive di successo, soprattutto in questo specifico momento del mercato, sia nazionale sia europeo. E non solo perché appartiene alla categoria dei crossover, che registra ovunque potenti incrementi di vendita, ma anche perché, con un listino che parte da 16.950 (euro 14.900 al lancio), offre un rapporto qualità/prezzo molto attraente. Netto punto di forza di Crossland X è l'aggiornamento tecnologico che include i gruppi ottici full led, il sistema di ricarica induttiva per lo smartphone, il parabrezza e il volante riscaldabili. Ma assolutamente sorprendente, per la classe di prezzo, è la dotazione elettronica che include «pezzi» di ottimo livello come l'head up display, il sistema di connessione OnStar, il più potente e completo oggi in produzione completo di hot-spot WiFi, l'infotainment IntelliLink con relativo display, tutti i sistemi di assistenza alla sicurezza e alla guida, l'assistenza al parcheggio.

Crossland X è un crossover molto accessibile, versatile per rispondere alle esigenze della famiglia media in ragione dell'eccezionale abitabilità in relazione all'ingombro longitudinale di soli 4,21 metri. I 5 posti annunciati sono effettivi, e con essi un bagagliaio di ben 410 litri che crescono fino a 1.255 abbattendo i sedili posteriori. Le doti dell'autotelaio hanno reso piacevole l'esperienza che includeva strade montane alquanto impegnative.

0La gamma dei motori propone un 3 cilindri 1.2 turbo-iniezione diretta nelle due variazioni da 110 cv, con cambio automatico, e 130 cv, con cambio manuale, ambedue con consumi che non eccedono i 5 litri/100 km nel ciclo misto. Il motore di ingresso è lo stesso 1.2 tre cilindri, ma in versione aspirata da 81 cv; entro fine anno sarà disponibile anche bi-fuel a Gpl. Il turbodiesel 1.6 da 120 cv offre prestazioni sostanziose e consuma solo 4 litri/100 km sempre nel ciclo misto.