Ecco il piano di Moratti: vuole riprendersi l'Inter

In accordo con Thohir, che potrebbe sfilarsi, starebbe lavorando a una cordata per riprendersi la squadra. Ma la voce viene subito smentita

Lo scorso ottobre aveva gelato il sangue di tutti i tifosi con la decisione di rinunciare alla carica di presidente onorario. Secondo voci di corridoio, riportate dalla Gazzetta dello Sport, Massimo Moratti starebbe seriamente valutando l'ipotesi di ricomprarsi l'Inter. Ipotesi che, però, è stata subito stroncata dallo stesso ex patron: "Non c’è niente di vero. Sostengo Erick Thohir e spero che faccia bene. Ci sono i presupposti perchè si sta sacrificando moltissimo".

Nel 2013 era stato lo stesso Moratti a passare il timone della squadra milanese all'imprenditore indonesiano Erick Thohir. Una decisione che non ha certamente premiato il club nerazzurro che negli ultimi anni ha pesantemente patito l'assenza di gioco. Adesso Moratti starebbe valutando l'ipotesi di tornare sui propri passi. Secondo la Gazzetta dello Sport, che oggi pubblica in esclusiva il piano messo a punto, Moratti avrebbe già stretto un accordo verbale con Thohir che, negli ultimi mesi, avrebbe ripensato il proprio ruolo nel calcio italiano.

L'ex presidente del club nerazzurro si sente pronto a ri-gettarsi (anima e corpo) nella "sua" Inter. Dalla sua ha l'appoggio di due importanti amici Marco Tronchetti Provera e Ernesto Pellegrini, l'uomo che gli vendette la squadra nel 1995 e che ha detenuto in maggioranza sino al 2013. Per quyanto riguarda il capitale, l'ipotesi è mettere insieme un azionariato popolare con fondi stranieri e investitori anglo-americani che gli consenta di tornare al timone della squadra milanese.

Come spiega Affari Italiani, la squadra non si arresta in attesa del ritorno di Moratti. In casa Inter si sta, infatti, trattando con il Manchester City per garantire a Roberto Mancini due fuoriclasse: la mezzapunta ex viola Jovetic e il 32enne mediano Touré potrebbero volare a Milano già a partire dalla prossima stagione. Sono, invece, in stallo le trattative per rinnovare il contratto a Mauro Icardi. Il club punta a convincerlo a firmare sino al 2018,. Pur di farlo è anche disposto ad aumentargli il già alto stipendio.

Commenti

superpunk

Mer, 08/04/2015 - 09:29

dopo anni di fallimenti moratti è convinto veramente di essere il migliore, non si rende conto che la champions è stata un incidente di percorso

Otaner

Mer, 08/04/2015 - 09:31

Auspico il ritorno alla presidenza di MORATTI della squadra anche del mio cuore. Non esito a farlo in nome dell'indimenticato suo grande padre.

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 08/04/2015 - 09:52

capira...Tronchetti Provera...allora ci sono i "cinesi" dietro eh eh

COSIMODEBARI

Mer, 08/04/2015 - 10:29

@superpunk, l'unica Coppa dei Campioni o Champions che dir si voglia, approdata in Italia, da quando il trofeo è stato istituito e sino al 2010, come incidente di percorso ( e che incidente!), è quella patteggiata tra la Uefa e la Juventus.

Atlantico

Mer, 08/04/2015 - 11:08

superpunk, io penserei ai fallimenti di chi ha vinto il 50% di scudetti più di altri ed ha vinto il 50% di CL in meno, ossia solo due: una con un calcio di rigore conseguente ad un fallo di due metri fuori area ( il rigore più scandaloso della storia mondiale calcistica ) e macchiata da tutto ciò che sappiamo e l'altra in un periodo ( 1994 - 1998 ) che una sentenza della Cassazione afferma, senza possibilità di smentita, essere stato quello in cui vi fu un disegno criminoso di somministrazione fraudolenta di farmaci ai giocatori da parte della società in questione e del suo 'responsabile' sanitario.