Emery è il vero fuoriclasse del Siviglia

Emery ha vinto la sua terza finale consecutiva di Europa League battendo, per 3-1, il Liverpool di Klopp.

Unai Emery è davvero un vincente: siede da tre anni sulla panchina del Siviglia e con la squadra andalusa ha conquistato tre Europa League consecutive: un vero record che non ha precedenti. Il tecnico 44enne ha compiuto l’ennesimo capolavoro con una squadra che ormai ha trovato la sua dimensione in questa competizione: ora il club spagnolo chiederà alla Uefa di chiamarla Siviglia League? Scherzi a parte, dopo aver sconfitto il Benfica, nel 2014 ai calci di rigore, e dopo aver bissato il successo nel 2015 in finale contro gli ucraini del Dnipro, il tecnico spagnolo e i suoi ragazzi hanno schiantato il Liverpool per 3-1 facendo la storia.

Emery ha il contratto in scadenza il 30 giugno del 2017 e nella passata stagione fu accostato insistentemente al Milan che alla fine scelse Sinisa Mihajlovic. Il direttore sportivo Monchi ha blindato l’ex tecnico di Valencia e Spartak Mosca che è restato ed ha fatto quella sa fare meglio: vincere in Europa League. Il tecnico spagnolo ha fatto il massimo con il potenziale a sua disposione: è arrivato settimo in campionato ma ha vinto l'ennesima Europa League che gli permetterà di presentarsi ai nastri di partenza della Champions League nella stagione 2016-2017. Emery è allettato dal fatto di poter giocare la finale di Supercoppa Europea, che gli è sempre sfuggita, e dalla possibilità di giocare ancora la Champions League ma il suo futuro potrebbe anche essere lontano da Siviglia. Una cosa è certa: il fuoriclasse dell'Europa League non resterà ancora a lungo sulla panchina della squadra andalusa e le squadre italiane farebbero bene a fare più di un pensiero su questo grandissimo allenatore.