Errani nei quarti, Vinci sbatte su Serena

Parigi Sara Errani soffre, rischia ma conquista un posto nei quarti di finale del Roland Garros, secondo Slam della stagione in corso sui campi in terra rossa di Parigi. Successo più sofferto del previsto quello della romagnola sulla spagnola Carla Suarez Navarro: 5-7 6-4 6-3 il punteggio. La Errani, quando serviva sul 5-5 40-40 nel primo set, è dovuta ricorrere al time-out per un dolore agli addominali. Al rientro perde battuta e set, va di nuovo sotto ma con una grande rimonta pareggia i conti. E nell'ultima partita, pur rischiando qualcosa completa la rimonta conquistandosi un posto fra le prime otto: ad attenderla una tra Radwanska e Ivanovic.
Si chiude invece - e non poteva essere diverso - l'avventura Roberta Vinci. Troppo forte Serena Williams, che spazza via la tarantina per 6-1 6-3 e ribadisce una volta di più il suo straordinario momento di forma. Senza rimpianti la tarantina: «Lo sappiamo tutti, lei è fortissima, diciamo pure ingiocabile. Ero consapevole che sarebbe stata una partita quasi a senso unico». Per l'americana ora il quarto contro la Kuznetsova.
Oggi per la Schiavone un'impresa ardua: affronterà la bielorussa Azarenka, numero 3 del mondo e dieci anni meno di Francesca, finalista il mese scorso (battuta da Serena Williams) agli Internazionali d'Italia.
In campo maschile, se la vedranno nei quarti Ferrer-Robredo e Tsonga-Federer (che ha battuto Simon in 5 set).