Esordio per l'italia di Conte contro l'Olanda Precedenti e probabili formazioni

E venne il giorno del debutto della nuova Italia. Contro l'Olanda, Conte propone il collaudato 3-5-2 di fabbrica e cera importanti risposte sul piano del gioco

primo test per l'italia di Conte A Bari arriva l'Olanda

Stasera alle 20.45 l'Italia scenderà in campo per la prima partita dopo il disastro brasiliano.

La curiosità è tanta, visto che questa partita segnerà l'esordio di Conte sulla panchina più ambita del Paese. Avversario del test-macht che si giocherà al San Nicola sarà l'Olanda, giunta terza in Brasile e ora riaffidata alle cure di Hiidink. Per entrambe le formazioni questa amichevole è il match di avvicinamento all'esordio nei rispettivi gironi di qualificazione ad Euro 2016. L'Italia di Conte esordirà infatti il 9 Settembre, in trasferta, contro la Norvegia.

Guardando le statistiche, quello con gli Orange sarà il diciannovesimo incrocio e i precedenti sono nettamente favorevoli agli Azzurri, che hanno vinto 7 volte, perdendo solo in 3 occasioni e pareggiando le restanti 8 volte. Il primo precedente risale addirittura al 1920 e il risultato finale fu un pareggio,mentre gli Olandesi hanno dovuto aspettare gli anni '70 per cominciare a vincere contro di noi, come ad esempio nella semifinale del Mondiale del 1978, dove i "tulipani" si imposero per 2 a 1. In tempi più recenti vi è stato l'epico match di Euro 2000, dove un'eroica Italia arrivò in finale ai danni dell'Olanda, padrona di casa, dopo una partita in cui Toldo sfoderò la prestazione migliore della sua carriera, neutralizzando ben 4 calci di rigore. Otto anni dopo, sempre all'Europeo, gli Olandesi si sono presi una rivincita, anche se solo nel girone eliminatorio, imponendosi per 3 a 0. L'ultimo precedente in ordine di tempo risale a due anni fa, quando in una partita amichevole l'Italia evitò la sconfitta solo grazie ad un goal di Verrati a tempo scaduto.

Per quanto riguarda i moduli e gli uomini che Conte manderà in campo in questa sua "prima" da Ct azzurro, vi sarà ovviamente una conferma dello stracollaudato 3-5-2, vero e proprio marchio di fabbrica del tecnico salentino. L'unica certezza che l'ex allenatore bianconero ha voluto dare ai giornalisti che gli anni chiesto la formazione è che in porta vi sarà Sirigu. Il resto della formazione è quindi top-secret, anche se la difesa dovrebbe poggiarsi su Ranocchia, posizionato al centro, e Bonucci e Astori sulle fasce, mentre in mediana dovrebbero trovare una maglia da titolare De Rossi, che agirà nel ruolo di Pirlo e sarà coadiuvato da Parolo e Marchisio, con Darmian e De Sciglio come ali. L'attacco sarà il reparto con più novità, visto che all'inizio dovrebbero giocare Giovinco e Immobile, con Zaza primo sostituto. Per quanto riguarda l'Olanda, Hiddink deve rinunciare a giocatori come Robben e Depay, con quest'ultimo che però potrebbe giocare uno scampolo di partita. Per gli Orange la partita di stasera è comunque, così come per noi, un nuovo inizio, visto che Hididnk ha fatto capire che si tornerà al classico 4-3-3 olandese, con la messa in naftalina dello sparagnino ma efficace 3-5-2 con cui Van Gaal ha fatto giocare la nazionale sotto la sua gestione.

Tornando all'Italia, Conte, che spera di sfatare il tabù che vuole un ct incapace di vincere all'esordio dai tempi di Dino Zoff (correva l'anno 2000 e il tecnico friulano esordì con un 2 a 0 contro il Galles), ha affermato di aspettarsi molto da chi scenderà in campo e che i giocatori sono consci che tutta Italia si aspetta molto da questa Nazionale, che ha molto da farsi perdonare. Sul suo progetto tecnico-tattico, il Ct ha ribadito come la sua idea sia quella di plasmare un gruppo che sia un giusto mix di veterani e di giovani, mettendo ancora l'accento sul fatto:

"Che tutti dovranno sudarsi la convocazione".

Probabili formazioni

Italia (3-5-2): Sirigu - Ranocchia, Bonucci, Astori - Candreva, Marchisio, De Rossi, Parolo, Giaccherini - Zaza, Immobile.

In panchina: Buffon, Padelli, Perin, Chiellini, Ogbonna, De Sciglio, Maggio, Darmian, Pasqual, Poli, Florenzi, Verratti, Destro, El Shaarawy, Giovinco, Quagliarella.

Olanda (4-3-3): Cillessen - Janmaat, Blind, De Vrij, Martins Indi - De Jong, Wijnaldum, Lens - Van Persie, Sneijder, Kuyt.
In panchina: Krul, Zoet, Pieters, Verhaegh, Vlaar, Veltman, Afellay, Clasie, Fer, Klaassen, Depay, Narsingh.

Diretta tv: Rai 1 ore 20.30