Euro 2016: le favorite, le sorprese e le esordienti

Venerdì 10 giugno alle ore 21 inizieranno gli Europei di calcio. La Francia padrona di casa aprirà le danze contro la Romania

Mancano solo 4 giorni all’inizio dell’Europeo e le 24 nazionali sono pronte a darsi battaglia per laurearsi campione d’Europa. La Francia padrone di casa guidata da Didier Deschamps è la grande favorita insieme alla Spagna, campione uscente, di Vicente del Bosque e naturalmente alla Germania, campione del Mondo nel 2012, di Joachim Loew. Dietro queste tre corazzate ci sono altre due squadre che potrebbero fare la voce grossa: la rediviva Italia di Antonio Conte che nonostante i tantissimi infortuni resta sempre una delle favorite e l’Inghilterra di Roy Hodgson che ha il giusto mix di esperienza e gioventù per puntare finalmente al titolo.

Il Belgio di Marc Wilmots potrebbe essere la variabile impazzita del torneo dato che in rosa annovera dei calciatori davvero promettenti: da Hazard a Lukaku, passando per De Bruyne, Witsel, Origi, Benteke e tanti altri. Altre due possibili outsider potrebbero essere il Portogallo del fuoriclasse Cristiano Ronaldo che ha diversi talenti in rosa rispetto agli anni passati e la Croazia che soprattutto a centrocampo può vantare calciatori del calibro di Ivan Rakitic, Luka Modric, Ivan Perisic, Milan Badelj, Marcelo Brozovic e Mateo Kovacic. In attacco poi c’è l’esperienza di Mario Mandzukic e di Nikola Kalinic. Sono queste le otto nazionali che sembrano le più accreditate, sulla carta, per arrivare fino in fondo al torneo: sarà sempre e solo il campo a decretare chi avrà ragione.

C’è molta curiosità, poi, per quanto riguarda nazionali novelle come Galles, Slovacchia, l’Irlanda del Nord, l’Albania e l’Islanda. Russia, Romania, Ucraina, Svizzera, Ungheria, Svezia, Repubblica Ceca, Austria, Polonia, Turchia e Irlanda hanno già preso parte agli Europei e proveranno a dire la loro ma partono attardate rispetto ad altre nazionali più blasonate. Venerdì 10 giugno alle ore 21 la Francia aprirà le danze contro la Romania e finalmente la palla passerà al campo.

Commenti

yulbrynner

Lun, 06/06/2016 - 14:36

di certo non l'italietta