Euro 2016, seduta di criosauna per gli azzurri

Alcuni giocatori della Nazionale hanno usato la criosauna che è la terapia utilizzata da molti giocatori della Nazionale italiana per smaltire la fatica e tornare in forma

Dopo un match come quello contro il Belgio, l'Italia dovrà recuperare in fretta le energie entro venerdì per il match contro la Svezia. Il tempo stringe e c'è chi ricorre ad alcuni metodi particolari per recuperare tutte le forze. E così alcuni giocatori della Nazionale hanno usato la criosauna che è la terapia utilizzata da molti giocatori della Nazionale italiana per smaltire la fatica e tornare in forma nel più breve tempo possibile. Particolarità da non sottovalutare: il trattamento, dalla durata massima di tre minuti, avviene a -110 gradi.

A sottoporsi al trattamento della criosauna il giorno seguente il successo sul Belgio sono stati Leonardo Bonucci – come conferma la foto pubblicata dal difensore della Juventus su Twitter – Chiellini, Darmian, De Rossi, Barzagli e Parolo. Venerdì capiremo, contro la Svezia, se la terapia ha avuto effetto o meno. Ma di certo la Nazionale ieri sera ha speso molte enrgie in campo. L’organizzazione tattica e la corsa sono due dei segreti del successo dell’Italia sul Belgio, ieri a Lione. Gli Azzurri - come rivela il sito dell’Uefa - hanno percorso un totale di 119,7 km, contro i 108 del Belgio: oltre un chilometro in più per giocatore nei 90’ e passa di gioco. Secondo una statistica dell’Uefa, nessuna squadra agli Europei ha corso di più nella partita d’esordio. La più vicina agli azzurri è l’Ucraina che, contro la Germania ha ricoperto 115,1 km.