Euro 2020, i profili delle tre avversarie dell'Italia di Mancini

L'Italia è favorita nel girone A contro Galles, Svizzera e Turchia anche se queste tre nazionali hanno diversi punti di forza a cui gli azzurri dovranno prestare molta attenzione

L'Italia di Roberto Mancini, sulla carta, è stata fortunata nel sorteggio dei gironi di Euro 2020. Gli azzurri, infatti, sono finiti nel gruppo A insieme a Turchia, Svizzera e Galles evitando così due grandi pericoli come Francia e Portogallo finiti nel girone F insieme alla Germania. Il ct dell'Italia non si sente favorito anche se le undici vittorie consecutive mettono in una posizione di forza la nostra nazionale: "Le squadre sono tutte competitive, siamo comunque alla fase finale. Certo poteva capitare anche la Francia, ma il nostro è un gruppo equilibrato. Siamo favoriti? Le partite sono da giocare e le squadre che affrontiamo sono tutte competitive. Ci aiuta il fatto di giocare in casa".+

Pericolo turco

L'Italia farà il suo esordio all'Olimpico di Roma nella gara inaugurale che si giocherà allo stadio Olimpico e lo farà contro la Turchia che forse rappresenta l'ostacolo più grande. La nazionale turca ha chiuso al secondo posto il girone H dietro alla Francia campione del mondo con soli due punti in meno rispetto ai Galletti. Il commissario tecnico è il 67enne Senol Gunes che aveva già guidato la Turchia tra il 2000 e il 2004. I giocatori da tenere d'occhio sono Hakan Calhanoglu del Milan, Cengiz Under della Roma, Cenk Tosun, attaccante dell'Everton. Ci sono anche altri "italiani" che militano stabilmente in nazionale come il bianconero Demiral, il giallorosso Cetin e il neroverde Muldur. Il bilancio tra l'Italia e Turchia parla chiaro: sette vittorie azzurre e tre pareggi nei dieci precedenti con 18 gol segnati e solo cinque subiti.

Una vecchia conoscenza del calcio italiano

Nel secondo match del girone, in programma il 17 giugno, l'Italia se la vedrà contro la Svizzera di Vladimir Petkovic che nel recente passato ha allenato la Lazio di Claudio Lotito. Gli elvetici hanno vinto il loro girone, il gruppo D, con un punto di vantaggio sulla Danimarca ed è sempre una nazionale tosta da affrontare perché solida e compatta. I rossocrociati, inoltre, hanno ottenuto il quarto posto nella prima edizione della Uefa Nations League e i punti di forza sono diversi: Xhaka dell'Arsenal, Dzemaili del Bologna, Freuler dell'Atalanta, Ricardo Rodriguez del Milan, gli ex viola Seferovic e Fernandes e tanti altri. Il bilancio anche in questo caso sorride all'Italia dato che nei 58 presenze gli azzurri hanno vinto 28 volte. 22 i pareggi e solo otto le vittorie degli svizzeri.

La variabile impazzita

Il 21 giugno l'Italia, che si augurerà di essere già qualificata, affronterà il Galles allenato dall'ex fuoriclasse del Manchester United Ryan Giggs. I Dragoni si sono assicurati Euro 2020 con una bella vittoria nell'ultimo match di qualificazione contro l'Ungheria che ha regalato alla nazionale gallese il secondo posto dietro alla Croazia. Il ct che ha vinto 40 trofei nella sua gloriosa carriera guida una nazionale tosta, che fa dell'agonismo una delle sue armi migliori. I punti di forza sono il giocatore del Real Madrid Gareth Bale e il trequartista della Juventus Aaron Ramsey. I precedenti anche in quest'ultimo caso sono a favore degli azzurri con sette vittori e due sconfitte nei nove precedenti.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?