EURODELIRI

Tutte le suore pregano. In fondo è il loro mestiere. Ma ce n’è una che in questi giorni ci sta dando dentro come non mai coi Padre Nostro e le Ave Maria. È la petulante, stagionatissima suora che da un mese e più battibecca con Alex Del Piero. Avete presente? «Scudetto?», fa lei. «Vinto», replica lui. «Mondiale?», insiste lei. «Vinto», ribatte lui. «Europeo?», persevera lei. «Eh, vediamoooo...», risponde lui, giustamente spazientito.
Carino il ping pong, ma, toccando il rosario, stasera potrebbe avere tragicamente fine. Sì, insomma, nel caso che la Spagna battesse l’Italia, lo spot andrebbe, è il caso di dirlo, a farsi benedire. E sarebbe certo una smunta consolazione l’abbondante compagnia di altre pubblicità destinate alla soppressione anticipata. Tipo quella italianissima birra che esorta a votare «l’azzurro che gioca con più cuore» o quella celebre marca d’auto che, prendendola molto alla larga («L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro») arriva finalmente a segno: «Insieme si vince con gli azzurri». E ancora ci sono the, gelati, bibite che ci martellano con i loro consigli per gli acquisti, tutti legati a doppio filo con il felice cammino della Nazionale.
Un bel dilemma per lo spettatore: meglio un gol di Toni o la suora in cantina?

Video che ti potrebbero interessare di Sport