Europa, il banco di prova delle deluse del campionato

Benitez ostenta fiducia, Montella cerca di non pensare al Milan, Ventura spera sia la partita di Amauri

Vincere per ipotecare la qualificazione. Il discorso non vale solo per l'Inter, ma anche per Napoli, Fiorentina e Torino. Tre squadre che dall'Europa si aspettano risposte. A partire da Benitez che ha una sua chiave di lettura sull'inizio di stagione travagliato: «A volte è mancata la cazzimma (furbizia, ndr ), dobbiamo migliorare su quello e sull'intensità». Però latitano anche gli interpreti: «Higuain e Hamsik? Ho fiducia in loro, presto il gol arriverà». Per quanto riguarda lo Young Boys un'insidia su tutte: il campo sintetico. Per la Fiorentina impegnata a Salonicco contro il Paok, l'ostacolo principale sarà rappresentato dall'ambiente “caldo”, per Vincenzo Montella un banco di prova: «La nostra mentalità deve essere da grande squadra, è una partita decisiva per la classifica del girone. Domenica c'è il Milan? Per ora non ci pensiamo». Anche per Giampiero Ventura il campionato, leggasi Lazio, è lontano. E carica il Torino: «La qualificazione è nelle nostre mani, siamo vicini a fare qualcosa di importante». Magari con l'aiuto di Amauri, ancora a secco: «Spero sia la partita giusta perché si sblocchi».