Europa League, Inter ko. Palacio illude i nerazzurri poi il Wolfsburg rimonta

Il Wolfsburg ha sconfitto per 3-1 in rimonta l’Inter nel match d’andata degli ottavi di finale di Europa League

Il Wolfsburg ha sconfitto per 3-1 in rimonta l’Inter nel match d’andata degli ottavi di finale di Europa League. I nerazzurri si illudono grazie al gol in apertura di Palacio ma vengono travolti dalle reti di Naldo e De Bruyne, autore di una doppietta. Tra una settimana a San Siro per la squadra di Mancini la strada si prospetta in salita. L’Inter viene punita oltre i suoi demeriti e deve recriminare sugli errori del portiere Carrizo, colpevole sulle due reti di De Bruyne. La partita comincia nel migliore dei modi per i nerazzurri. Dopo sei minuti D’Ambrosio disturba Schurrle, l’ex Chelsea perde la palla che finisce a Icardi, il numero 9 smarca in area Palacio, che di piatto destro realizza l’1-0. Al 20’ grande ripartenza dell’Inter chiusa da un tiro di Guarin in area, deviato in corner. Al 28’ cross di Rodriguez dalla sinistra e colpo di testa sul secondo palo di Caligiuri in anticipo su Santon, sul quale si supera Carrizo che devia in angolo. Proprio sugli sviluppi del corner Naldo, lasciato colpevolmente solo pareggia di testa. Nel finale di frazione i tedeschi prendono in mano la partita e vanno vicini al vantaggio per due volte con Vierinha, prima con un sinistro fuori di poco al 31’ e poi al 45’ con un destro deviato da Carrizo. In avvio di ripresa Palacio si divora il 2-1.

Su un bellissimo cross di Santon l’argentino può controllare in area e battere a rete ma la sua conclusione termina sull’esterno della rete. Al 18’ il Wolfsburg ringrazia un grave errore di Carrizo e trova il vantaggio. Il portiere argentino sbaglia un passaggio e innesca a destra Vieirinha, cross basso e deviazione facile per De Bruyne che firma il 2-1. Il centrocampista belga è scatenato e alla mezz’ora trova la doppietta personale direttamente su calcio di punizione. Sul tiro da fermo del numero 14 del Wolfsburg, Carrizo parte in ritardo e riesce solo a toccare la sfera. Negli ultimi minuti Icardi spreca, al 44’ su assist di Guarin, l’occasione per accorciare le distanze calciando malissimo a due passi dalla porta e nel recupero De Bruyne sciupa l’opportunità per chiudere, forse definitivamente, il discorso qualificazione tirando fuori solo davanti a Carrizo.

Commenti

linoalo1

Ven, 13/03/2015 - 08:26

Povera,illusa,Inter!Finchè avrai l'Incapace Mancini,figlio dell'altrettanto incapace,nel calcio, Moratti,non farai molta strada!Lino.