Europa League, l'Atalanta ne fa otto al Sarajevo e passa il turno

Vittoria travolgente dell'Atalanta che supera 8-0 il Sarajevo e approda al terzo turno di qualificazione alla prossima Europa League

Serata entusiasmante per l'Atalanta, che espugna Sarajevo con un perentorio 8-0 e raggiunge il terzo turno di qualificazione alla prossima Europa League.

Match da dentro o fuori in Bosnia per l'Atalanta, che deve vincere o pareggiare almeno 3-3 contro il Sarajevo per passare il turno, dopo quei cinque minuti di black out dell'andata, che rischiano di compromettere prematuramente il percorso in Europa League dei bergamaschi.

Gasperini sceglie il solito 3-4-1-2, schierando in porta Berisha, difesa a tre Toloi, Masiello e Palomino, sugli esterni Hateboer e Gosens, centrocampo folto con De Roon, Freuler e il giovane Pessina a supporto del tandem d'attacco Papu Gomez e Barrow. L' allenatore dei bosniaci Musemic conferma il 4-2-3-1 dell' andata con Sisic, Velkoski e Halilovic alle spalle di Ahmetovic.

Comincia il match e l'Atalanta passa subito in vantaggio, al 4' calcio d'angolo insidioso di Papu Gomez, si alza una strana parabola e Palomino è il più lesto a mettere in rete. Continuano a premere gli orobici, raddoppio al 15', dal limite dell'area splendido destro a giro che finisce all'angolino di Papu Gomez. Passano appena cinque minuti e Masiello cala il tris, raccogliendo una corta respinta nell'area di rigore. Inizio sprint dell'Atalanta in vantaggio 3-0, dopo solo 20 minuti. Papu Gomez assoluto protagonista, al 27' lascia partire un missile, che trafigge il portiere Pavlovic. Cinquina al 39', sugli sviluppi di un corner, Ahmetovic nel tentativo di anticipare Palomino, realizza il più classico degli autogol. Primo tempo con una sola squadra in campo si chiude 5-0 per l'Atalanta. Comincia il secondo tempo e stavolta è Barrow ad andare in rete, pronto ad approfittare di una goffa respinta del portiere bosniaco. Al 70' ancora Barrow sigla il 7-0, dopo un azione insistita del subentrato Zapata. Tripletta al minuto 86 del gambiano, che sottoporta segna l'ottavo gol della serata. Nettissima la differenza dei valori visti in campo, termina 8-0 un match senza storie.

Dominio assoluto dell'Atalanta, che chiude la pratica Sarajevo e raggiunge il terzo turno di qualificazione. Aspetta ora la vincente tra gli islandesi dell'Hafnarfjordur e gli israeliani dell'Hapoel Haifa, l'andata si disputerà il 9 agosto mentre il ritorno è in programma il 16 agosto.