Evasione fiscale: incriminati Messi e il papà

Il quattro volte Pallone d'Oro Lionel Messi dovrà schivare l'accusa di evasione fiscale. Lui e il padre-agente, Jorge Horacio, sono stati incriminati dalla magistratura spagnola per una presunta evasione fiscale di 4 milioni relativi a proventi sullo sfruttamento dell'immagine non denunciati al fisco negli anni dal 2007 al 2009. Siccome l'ammontare è superiore ai 120 mila euro, si ravvisano anche aspetti penali. Ieri è stata accolta la richiesta che la procuratrice Raquel Amado aveva avanzato al giudice di Garà (cittadina in cui risiede il fuoriclasse argentino). La «Pulce» e il padre dovranno comparire in udienza il 17 settembre.