F1, Gp Australia, la pole va a Hamilton. Vettel è quarto

Il pilota inglese domina le qualifiche al Gp di Melbourne. Vettel dietro Massa per soli 39 millesimi. Raikkonen apre la terza fila. Male le McLaren

La prima pole della nuova stagione di Formula Uno la porta a casa il campione del mondo in carica, Lewis Hamilton. Sul circuito australiano di Melbourne il pilota della Mercedes domani partirà davanti a tutti, dopo aver fermato il cronometro a 1'26''327, rifilando più di mezzo secondo (+0.594) al compagno di squadra Nico Rosberg. Dietro alla due Mercedes, come nella scorsa stagione, una grande distanza. I primi due infatti hanno dato quasi un secondo e mezzo agli altri piloti, a partire da Felipe Massa, terzo a +1'391, affiancato da Sebastian Vettel su Ferrari (1'27''757 per il tedesco, +1''430). Quinta l’altra Rossa di Kimi Raikkonen (1'27''790, +1''463) che sulla griglia di partenza avrà accanto la Williams di Valtteri Bottas. Completano la top ten Daniel Ricciardo (Red Bull), Carlos Sainz jr (Toro Rosso) e le Lotus di Romain Grosjean e Pastor Maldonado.

"La macchina è fantastica, è stato un gran giro", dice Hamilton ai microfoni di Sky Sport. L'inglese è ecisamente soddisfatto dopo la conquista della pole position. "Sono molto contento della prestazione del team e anche della mia, ho messo insieme un bel giro. Ora sono concentrato su domani. E' una gran bella sensazione, l'anno scorso avevo la macchina migliore che abbia mai guidato e anche quest'anno è così".

"Possiamo essere molto contenti - afferma Vettel - il quarto posto è un ottimo risultato, tutto è filato liscio nel fine settimana. C’e ancora un bel gap dalle Mercedes - aggiunge il pilota tedesco - ma domani possiamo batterci per il podio. Per domani vediamo anche le condizioni meteo. Se avessi fatto un giro migliore nella Q3 potevamo partire terzi".

"Abbiamo fatto un ottimo lavoro - dice l'altro pilota della Ferrari Raikkonen - ma abbiamo un lungo cammino da percorrere per riprendere le Mercedes. La terza posizione era possibile, ma ho fatto un grosso errore con le gomme nuove nell'ultimo giro di qualifica. E' stato un po' deludente, c'era tutto per essere al terzo posto. Podio possibile? Sì, credo che abbiamo più velocità a disposizione di quello che abbiamo mostrato in qualifica - ha proseguito il finlandese - Senza errori potevamo essere più avanti, dobbiamo essere contenti ma non del tutto. Il team ha fatto un ottimo lavoro ma c'è ancora una strada piuttosto lunga per arrivare dove vogliamo essere".

Esordio da dimenticare per le McLaren motorizzate Honda. Nella prima manche delle prove ufficiali del Gp d’Australia a Melbourne, Jenson Button e Kevin Magnussen non vanno oltre un diciassettesimo e diciottesimo tempo. Domani in gara scatteranno
dunque dall’ultima fila nella griglia di partenza. "La base è buona - ha commentato Button a Sky - ma c’è molto lavoro da fare. Domani sarà molto dura".

Commenti

Gianca59

Sab, 14/03/2015 - 09:34

Ferrari quarta. Tutto qua ?

19gig50

Sab, 14/03/2015 - 10:18

Quarta in pole va già meglio, con Alonzo era sempre quinta… può darsi che tra qualche anno riesca persino a partire da seconda.

Seawolf1

Sab, 14/03/2015 - 11:03

Cominciamo bene. Anche quest'anno ci aspetta il solito disastro ferrari...

franco.b

Sab, 14/03/2015 - 11:33

Arrivabene sia felice del risultato, la Ferrari è messa bene 2 o 3 scuderia. Ora tocca alla nuova gestione (in pratica la base della vettura è del gruppo del 2014)migliorare, affinare. Arriva- bene ha un solo compito raggiungere la Mercedes e....superarla. Le vittorie arriveranno automaticamente, i piloti sono ok. Cordiali saluti

franco.b

Sab, 14/03/2015 - 11:43

La nuova gestione deve essere soddisfatta; la Ferrari è la seconda/terza forza del campionato. Ora sta all'attuale gruppo dirigente (in pratica hanno ereditato una vettura progettata nel 2014) migliorarla, affinarla. Il traguardo è unico raggiungere la Mercedes e......superarla. Le vittorie verranno di conseguenza. Saluti FB

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 14/03/2015 - 12:24

Anno nuovo, vita vecchia. Da montezuma a maglioncino, la storia è sempre la stessa.,

agosvac

Sab, 14/03/2015 - 13:56

Sono rimasto favorevolmente sorpresoda un'intervista ad Arrivabene: richiesto se i competitor della Ferrari fossero le Williams, ha risposto "le Williams? noi andiamo a caccia delle Mercedes". La cosa non è del tutto strana. Se consideriamo le prove di gara fatte il Venerdì pomeriggio, le Ferrari sia con Vettel che con Raikonnen non erano tanto distanti dalle Mercedes, anzi erano più che vicine. Vettel girava come Hamilton e Rosberg ma con gomme medie invece che le soft dei piloti Mercedes e Raikonnene con le stesse gomme girava non solo con gli stessi tempi ma anche con velocità crescenti senza quindi avere degrado. Ora se è vero che le Mercedes hanno un grosso vantaggio sul giro singolo, la gara potrebbe riservare grosse sorprese. Naturalmente le Mercedes può darsi che andassero con un carico di benzina di 20 chili superiore, e tutto cambierebbe: si vedrà domani in gara. Comunque, senza problemi tecnici, credo che almeno il podio possa essere assicurato.

giomag42

Sab, 14/03/2015 - 13:57

Se non e' zuppa, e' pan bagnato... La storia e' piu' o meno la solita dell'anno scorso! Se TUTTA la macchina non viene riprogettata (Telaio, Motore, TUTTO insomma), la Ferrari ripetera' la triste storia dell' anno scorso. E non dimentichiao che per progettare bene ci fogliono progettisti con I contro.... e gente al "muretto" con gli attributi giusti! Rassegnamoci pure ai quarti/terzi posti, con buona pace di Marchionne.

cotoletta

Dom, 15/03/2015 - 11:12

dovrà passare qualche anno per recuperare il dissesto creato da domenicali.....!