Fabio Capello: "Al Milan manca un leader, Roma è una piazza difficile"

Il tecnico della Russia boccia la Roma e il Milan: "Vi dico perché non vincono"

Capello, nonostante una buona prestazione, Russia battuta

"Ho fatto cinque anni alla Roma, quello che sta succedendo è la dimostrazione di quanto sia difficile vincere lì. L'ambiente è meraviglioso, ma è capace di portarti alle stelle e poi nella polvere, e diventa difficile vincere". Così Fabio Capello, commissario tecnico della Russia, rievoca il periodo sulla panchina giallorossa. "In quel periodo a contendere lo scudetto erano 6-7 squadre, quando vinci così è bello e molto difficile", spiega ai microfoni di Radio anch'io Sport, su Radiouno.

l tecnico analizza poi il momento di un'altra sua ex squadra, il Milan: "E' una squadra che gioca a sprazzi, non ha continuità. Non ha un leader, dei giocatori che prendano in mano la situazione. A livello tecnico - aggiunge il tecnico friulano - ha qualcosa in
meno rispetto alle squadre che stanno davanti". A detta di Capello, il "problema è anche di programmazione. Se certi acquisti non funzionano significa che non sono stati valutati bene". Parole di elogio invece per la Lazio: "Gioca benissimo, ha grande qualità, è una squadra molto compatta. Ha dei giocatori che negli ultimi 20-25 metri fanno la differenza. Poche squadre - prosegue - hanno la velocità della Lazio, è capace di portare diversi giocatori in zona gol".