La Ferrari da usare e vivere tutti i giorni Gtc4Lusso scalpita

Quattro posti reali, trazione integrale e ruote posteriori sterzanti. Il sound del V12 nel segno della tradizione

Piero EvangelistiAll'esclusiva vetrina del Salone di Ginevra, Ferrari non ha mai fatto mancare importanti novità, una tradizione che si ripropone quest'anno con la Casa di Maranello che si presenta per la prima volta come costruttore autonomo dopo lo scorporo da Fca. Nella gamma delle supercar con il Cavallino Rampante entra a far parte la Gtc4Lusso, una delle rarissime Ferrari a quattro posti che rappresenta un'evoluzione della FF a trazione integrale e introduce per la prima volta su una Ferrari la tecnologia delle ruote posteriori sterzanti. Caratterizzato, come sulla FF, da un abitacolo fortemente arretrato e da una coda tronca, il design della Gtc4Lusso (opera di Ferrari Design) è stato realizzato per emozionare fin dal primo sguardo.La linea, di questa Ferrari che è lunga quasi cinque metri (4,92 m), è flessuosa e potente con spalle molto accentuate; vista di fronte la generosa calandra la fa sembrare ancora più larga di quanto sia in realtà (1,98 m) e ne sottolinea la personalità esclusiva.Il numero 4 inserito nel nome si riferisce a quattro posti reali mentre con Gtc la vettura vuole richiamare capolavori come la 350 Gtc e la 250 Gt Berlinetta Lusso, autentiche eleganti Gran Turismo dalle prestazioni estreme che sulla Gtc4Lusso sono raggiungibili grazie al V12 di 6.292 cc che eroga una potenza massima di 690 cv a 8.000 g/min.; la coppia massima è di 697 Nm a 5.750 g/min ma la risposta è sempre pronta perché l'80% della coppia è già disponibile a 1.750 g/min. Con queste straordinarie risorse la nuova Ferrari raggiunge la velocità massima di 335 orari e passa da 0 a 100 in soli 3,4 secondi.Al Salone non è, ovviamente, possibile ascoltarlo, ma da Maranello assicurano che il sound del V12 è sempre intonato ai diversi caratteri della Gtc4Lusso: «Potente e sontuoso nella guida sportiva, armonico e avvolgente nella guida cittadina». Chi acquisterà (chissà quanti l'hanno già ordinata a scatola chiusa!) la nuova Ferrari lo farà, viste le caratteristiche, per usarla tutti i giorni, sull'asciutto come su ghiaccio e neve, sempre in sicurezza grazie al sistema a quattro ruote motrici 4RM Evo per la prima volta integrato con le ruote posteriori sterzanti, un brevetto Ferrari che partendo dal Slip Side Control include adesso il controllo del differenziale elettronico e dello smorzamento delle sospensioni. Su strada questa complessa tecnologia si traduce nella possibilità di sfruttare l'eccellente coppia anche su fondi a bassa aderenza. Gtc4Lusso è dunque una Ferrari da vivere ogni giorno e gli interni assumono di conseguenza un ruolo decisivo perché devono coniugare eleganza e temperamento, trasmettere in ogni momento il senso dei controllo della strada e fornire un comfort da autentica berlinetta di lusso. Nonostante i quattro posti, guidatore e passeggero restano comunque gli occupanti privilegiati che possono condividere l'esperienza offerta dalle nuove tecnologie inserite nella plancia che presenta l'inedita architettura Dual Cockpit.Su Gtc4Lusso debutta infatti un inedito sistema di navigazione e entertainment, con schermo da 10,25 pollici ad alta definizione con tecnologia touch, che rappresenta una notevole evoluzione rispetto al sistema montato sulla FF. Tutto l'abitacolo è curato artigianalmente in puro stile Ferrari e le quattro poltrone sono comode e avvolgenti e garantiscono il massimo comfort anche a chi siede dietro. Nell'insieme, l'ambiente è pronto per offrire un'esperienza lussuosamente conviviale.Al suo esordio, la Ferrari FF fu accolta anche da alcune critiche negative sulla decisione di equipaggiare una sportiva di Maranello con la trazione integrale, ma la risposta del pubblico è stata positiva e la Gtc4Lusso è pronta ad allargare ulteriormente la base di chi vuole e può permetterselo di usare la propria Ferrari ogni giorno senza preoccuparsi del tempo che farà.