Fiat 500L si ripresenta con tre modelli È un'altra macchina

Cross, Urban e Wagon. Look ringiovanito e sempre tanto spazio. Solo tecnologie utili

Pierluigi Bonora

Torino Prima di salire a bordo della nuova Fiat 500L (cambiano molte cose e il modello, ringiovanito, evidenzia una maggiore freschezza) ad attirare la nostra attenzione sono due bravi tecnici di Mopar, divisione di Fca per gli accessori e i pezzi di ricambio. In pochi minuti, nello spiazzo davanti a Eataly, ci mostrano come adattare il veicolo alle proprie esigenze.

A disposizione ci sono ben 92 accessori. Di questi ne andiamo a conoscere alcuni: il pratico piano impermeabile da riporre nel bagagliaio sul quale sistemare il cane; le varie soluzioni che consentono di organizzare al meglio la collocazione dei bagagli, come protezioni, reti e cargo organizer. La serie di accessori Mopar enfatizza ulteriormente il senso di praticità e comodità che si percepisce all'interno della vettura, ora ancora più 500 e soprattutto crossover, con tutta la tecnologia necessaria e di facile utilizzo.

Il ricco catalogo comprende ad esempio cerchi in lega leggera da 17 con differenti colori e trattamenti estetici, gusci cromati per gli specchi retrovisori, una modanatura cromata sul cofano che richiama l'estetica della 500 degli anni Cinquanta e specifiche cover per rendere le chiavi personalizzate.

La breve lezione pratica (montaggio e smontaggio di alcuni accessori) è stata interessante. Ma ora tocca alla prova: da Eataly, in zona Lingotto, costeggiando il Po, fino a salire sulle colline torinesi e ritorno. Un'oretta di conoscenza del nuovo modello che punta a distinguersi per la combinazione unica di spazio e personalità. Il «porte aperte» è in programma il 17 e 18 giugno e i prezzi di lancio partono da 15.900 euro, con lo sconto di 1.000 euro se si opta per il finanziamento «menomille».

Tre le versioni: Cross (il crossover che prende il posto della Trekking), Urban (dedicata ai giovani e alle famiglie) e Wagon, che ha un occhio ancora più di riguardo per lo spazio (sette posti, sedili sdoppiabili e possibilità di trasformarli in tavolino). Ci mettiamo al volante di una 500L Cross rossa. Il look è sportivo e aggressivo. Ma tutta la gamma beneficia di un tocco percepibile di carattere e maggiore cura dei particolari. L'interno è confortevole e la console presenta un nuovo disegno all'insegna della funzionalità («il 40% dei componenti è nuovo, è stata migliorata la visuale e si può comunicare liberamente e in sicurezza con Car Play e Android Auto», precisano i progettisti). Non manca il sistema di frenata automatica, importante in caso di distrazione e nel traffico cittadino. Sulla Cross si possono scegliere tre modalità: Normal, Traction+ (attivabile sotto i 30 orari facilita la partenza su fondi insidiosi) e Gravity Control (utile nell'affrontare le pendenze). Motori alimentati a benzina 1.4 (95 cv), TwinAir 0.9 (105 cv, per la Wagon); quindi, i diesel Multijet 1.6 (120 cv) oggetto del nostro test, e i bifuel/Gpl 1.4 TJet (120 cv) e metano TwinAir 0.9 (85 cavalli).

La guida? Facile, precisa, rilassante, connessa e per niente fastidiosa nello zigzag collinare. Questa 500L è un'altra macchina rispetto a prima, quando a essere privilegiati erano sempre spazio e accesso al veicolo.