La Fifa ferma il Chelsea: 2 anni di stop al mercato

La Fifa ferma il mercato del Chelsea per 2 anni e conferma la maxi multa; respinto il ricorso del club inglese sulle violazioni del tesseramento degli Under 18

Brutte notizie per il Chelsea. La Fifa ha respinto il ricorso del club inglese riguardo la squalifica per due finestre di mercato in merito alla vicenda dei tesseramenti degli Under 18. Come ha riportato la Gazzetta dello Sport, il Chelsea non potrà tesserare nuovi giocatori sino all'estate del 2020. Unica eccezione gli Under 16. Nessun problema nemmeno per i giocatori in uscita o in scadenza di contratto perché potranno lasciare il club inglese senza problemi.

In pratica, la squadra potrà solamente tesserare giocatori Under 16 o lasciare andare quelli attuali sino all'estate del 2020. Confermata anche la maxi multa di 460 mila sterline. Il club inglese non si vuole comunque arrendere ed ha già fatto sapere che intende ricorrere al Tas.

La decisione della Fifa va a complicare molto il futuro di questa squadra che è sul mercato dalla scorsa estate. Roman Abramovich, proprietario dei Blues, a seguito del rifiuto al rilascio del visto per il passaporto da parte del Goverlo inglese, ha deciso di mettere in vendita il club e di ridimensionare le sue attività. Il progetto di costruzione di un nuovo stadio è stato, infatti, cancellato e molto presto chiuderà i battenti anche Chelsea TV.

Abramovich ha già ricevuto alcune offerte per l'acquisizione della squadra che però sono state rifiutate in quanto ritenute troppo basse. La richiesta è di almeno 3 miliardi di sterline.

Tante incertezze per il futuro, nonostante i Blues si siano qualificati per la Champions League e siano vicini alla finale di Europa League.