Fifa irremovibile e niente presentazione di Suarez per il Barcellona

Squalifica per il "vampiro" e barca che deve rinviare la presentazione di Suarez

Suarez in castigo e niente presentazione per il Barca

Ormai è notizia di qualche giorno che il Barcellona ha acquistato Luis Suarez dal Liverpool per la modifica cifra di 81 milioni di euro, tanta era la voglia del club blaugrana di vedere il giocatore vestire la maglia del club che l'acquisto è avvenuto nonostante la FIFA abbia sancito una squalifica di quattro mesi ai danni del giocatore per l'episodio del morso dato a Chiellini durante la sfida fra Italia e Uruguay ai mondiali di calcio 2014.

Il particolare, forse sottovalutato, della squalifica impone un veto legato a qualsiasi tipo di attività connessa al calcio, vale a dire che  il calciatore non può prendere parte ad alcun evento legato al mondo del calcio, paradossalmente nemmeno un eventuale evento di beneficenza. L'effetto si è riversato sul club del Barcellona che si è visto ribadire dalla FIFA le regole del veto, vedendosi così di fatto impedita la possibilità di presentare degnamente il giocatore ai propri tifosi attraverso una presentazione ufficiale, come di norma avviene con qualsiasi nuovo acquisto del club.

L'attaccante uruguayano ha già avuto modo di scusarsi in primis con Chiellini, che lo ha perdonato, poi con i propri tifosi e con l'intero mondo sportivo, il suo gesto ha rappresentato una pagina buia per il calcio. Nonostante le scuse la FIFA ha respinto un primo ricorso del calciatore avvenuto a mondiali in corso, secondo alcune indiscrezioni pare che il calciatore abbia intenzione di avviare un secondo ricorso rivolto al Tas di Losanna.