IL FILM DELLA PARTITA

JUVENTUS
6,5 BUFFON. Graziato da Danny, vive poi sonni abbastanza tranquilli per tutto il primo tempo. Salva su Sirl a inizio ripresa.
6,5 GRYGERA. Patisce inizialmente Danny, poi gli prende le misure.
6,5 LEGROTTAGLIE. Va anche in soccorso di Chiellini.
6 CHIELLINI. Qualche amnesia di troppo, si arrangia con il mestiere che ormai gli è proprio.
5 MOLINARO. In difficoltà, sia quando deve giocare il pallone che sulle diagonali difensive. Beccato dal pubblico (dal 12' st DE CEGLIE 6. Fa il suo).
6,5 CAMORANESI Mette il piede sempre e comunque. Colpisce un palo esterno di testa, prima di arrendersi per una leggera distorsione alla caviglia destra (dal 32' pt SALIHAMIDZIC 5. Corre. E basta).
5,5 POULSEN. Fisicamente, è uno dei pochi che regge il confronto con i russi. Non chiedetegli però di costruire gioco: non l'ha mai fatto né mai lo farà.
6 SISSOKO. Aggredisce appena può, più attento del solito a tenere la posizione. Si esalta nella lotta.
5,5 NEDVED. Ha una voglia infinita di correre e lottare, ma non si ricordano spunti vincenti.
7,5 DEL PIERO. Uno spunto in agilità dopo un quarto d'ora, si ripete appena sente sul collo il fiato di avversari grossi come armadi ma necessariamente più lenti di lui. Un gioiello il gol vittoria, su punizione.
5 TREZEGUET. Tocchi essenziali, come al solito. I pochi palloni giocabili dalle parti dell'area di rigore russa non ne facilitano il compito (dal 41' st AMAURI sv)
All. RANIERI 5,5. Si affida alla vecchia guardia, come previsto. Tardivi l’inserimento di De Ceglie.
ZENIT SAN PIETROBURGO
5 MALAFEEV. Salva su Poulsen, capitola colpevolmente su Del Piero.
6,5 ANYUKOV. Limita Nedved e non solo.
6,5 PUYGRENIER. Distrugge. Ma lo fa bene.
5,5 KRIZANAC. Fa fatica su Del Piero, si arrangia come può.
6 SIRL. Bel duello con Camoranesi, cancella Salihamidzic.
6,5 ZYRYANOV. Cuce e ricuce, da una parte e dall'altra (dal 35' st DOMINGUEZ sv)
6,5 TYMOSHCHUK. È il perno della manovra russa, lo trovi dappertutto. Piaceva alla Juve per la sua fisicità: che usa spesso e volentieri, in maniera anche rude.
6,5 DENISOV. Fronteggia Poulsen, rispetto al quale ha piedi migliori.
5,5 DANNY. Parte largo a sinistra, si mangia un gol incredibile dopo una decina di minuti.
6,5 ARSHAVIN. Cambia spesso posizione con Danny. Non sempre concreto, ma un suo guizzo mette Sirl davanti a Buffon.
7 POGREBNYAK. Ha buoni piedi, oltre che il fiuto del gol che l'anno scorso gli ha permesso di segnare dieci reti in Uefa.
All. ADVOCAAT 6,5. Squadra quadrata, ma forse meno brillante di quando, poche settimane fa, ha asfaltato il Manchester United in Supercoppa.
Arbitro DE BLEECKERE 7. Direzione equilibrata.

Video che ti potrebbero interessare di Sport