La Fiorentina non sfonda contro la Spal: al Franchi finisce 0-0

Finisce 0-0 l'anticipo dell'ora di pranzo tra la Fiorentina di Pioli e la Spal di Semplici. I viola salgono a quota 51 punti, mentre i ferraresi si portano a quota 28 punti

La Fiorentina di Stefano Pioli fallisce il sorpasso al Milan di Gennaro Gattuso, pareggio 0-0 in casa contro la Spal di Leonardo Semplici e si porta così a quota 51 punti in classifica. I viola hanno avuto il pallino del gioco dal primo all'ultimo minuto ma la bravura di Meret e l'imprecisione dei giocatori non hanno permesso ai padroni di casa di fare bottino pieno. La Spal, invece, si dimostra squadra molto arcigna e determinata a conquistare la salvezza. Dopo aver fermato la Juventus, infatti, i ferraresi fermano anche una squadra come la Fiorentina che era reduce da sei vittorie consecutive. La squadra di Pioli resta così al settimo posto, in piena corsa per l'Europa League, mentre la Spal si porta al quartultimo posto e guadagna un punto sul Crotone di Walter Zenga.

Primo tempo di dominio della Fiorentina di Stefano Pioli che mette sotto la Spal ma non riesce a trovare il gol. Tra il 6' e il 7' Saponara prova a impensierire Meret con due conclusioni ben parate dal numero uno dei ferraresi. Al 10' Orsato concede rigore alla Spal per fallo di Vitor Hugo su Felipe ma il Var rettifica la decisione del fischietto di Schio. La viola preme e va vicina al gol con Simeone, Chiesa e Benassi ma è sempre Saponara il più pericoloso: l'ex Milan al 27' ci prova ma il suo tentativo viene deviato in angolo. Al 38' Meret si esibisce in una bella parata su Biraghi e al 41' ci pensa Chiesa a dar lavoro al portiere della Spal. Al 42' Simeone si mangia il gol del vantaggio mancando il tap-in da pochi passi. Nella ripresa gli ospiti si fanno più pericolosi dalle parti di Sportiello ma Eysseric prima e Pezzella un minuto dopo al 68' non inquadrano di poco la porta. Al 71' Lazzari mette un gran pallone per Vitale che non riesce a coordinarsi per battere a rete. Biraghi al 77' la spedisce alta da ottima posizione, mentre all'83' Viviani impegna Sportiello con una bella punizione. All'86' Gil Dias calcia di prima intenzione ma Meret la mette in angolo con i piedi. Ancora Gil Dias, al 90', fa tutto bene ma sfiora il palo.