La Fiorentina ora vola Genoa ok con l'Udinese

La Fiorentina non stecca a Bergamo, la squadra viola soffre una buona Atalanta ma grazie ai gol nella ripresa di Mati Fernandez, Cristian Tello e Nikola Kalinic riesce ad espugnare 3-2 lo stadio Atleti Azzurri d'Italia portandosi a 52 punti che le valgono la terza posizione

La Fiorentina non stecca a Bergamo, la squadra viola soffre una buona Atalanta ma grazie ai gol nella ripresa di Mati Fernandez, Cristian Tello e Nikola Kalinic riesce ad espugnare 3-2 lo stadio Atleti Azzurri d'Italia portandosi a 52 punti che le valgono la terza posizione. A nulla servono ai nerazzurri il gol di Conti e Pinilla, l'Atalanta resta ferma a 29 punti. La prima grande occasione è per i viola al 9', Pasqual pennella una punizione ma Sportiello vola e toglie il pallone dall'incrocio dei pali. Subito dopo la reazione dei padroni di casa con Dramè che imbeccato di testa da Kurtic si fa chiudere lo specchio della porta da Tatarusanu. Al 28' azione dalla destra dei nerazzurri con cross al centro per Gomez che anticipa il portiere in uscita ma senza trovare lo spunto vincente.

La ripresa comincia con uno spunto di Fernandez ma Masiello intercetta l'imbucata del centrocampista. Al 56' spunto di Babacar, l'ex Modena fa da sponda per Badelj che tira ma Sportiello fa buona guardia. La reazione degli orobici è tutta in una conclusione di Cigarini neutralizzata da Tatarusanu. Paulo Sousa rimescola le carte, dentro Kalinic per Babacar, entra anche Borja Valero al posto di Bernardeschi. Al 67' la Fiorentina sblocca il risultato grazie a Mati Fernandez che di testa beffa Sportiello sul secondo palo. L'Atalanta si disunisce e la Fiorentina controlla la gara, si fa vedere ancora il centrocampista cileno da calcio piazzato, la conclusione si spegne tra le braccia del portiere. Nel finale di gara prova il tutto per tutto Reja che getta nella mischia anche Borriello al posto di Kurtic. All'81' c'è gloria per Tello che scatta sul filo del fuorigioco da centrocampo, lo spagnolo si invola verso l'area, il tiro del giocatore viola viene parato da Sportiello in uscita bassa ma sulla ribattuta è lesto il numero 27 a segnare. Il cuore atalantino è infinito e due minuti dopo i nerazzurri si rifanno sotto grazie a un gol di Conti bravo in girata a beffare il portiere ospite per l'1-2. Le squadre si allungano e i toscani trovano spazi in contropiede, sulla sinistra affonda Borja Valero che serve un pallone al bacio nell'area piccola per il croato Kalinic che deposita in rete il pallone del 3-1. La gara non è finita, al 91', su cross profondo approfitta di un passaggio a vuoto di un difensore Pinilla che tutto solo nel cuore dell'area brucia Tatarusanu per il definitivo 2-3.

I risultati della 21esima giornata: Genoa-Udinese 2-1; Sassuolo-Empoli 3-2; Torino-Carpi 0-0; Atalanta-Fiorentina 2-3; Frosinone-Lazio 0-0; Roma-Palermo (ore 20.45); Napoli-Milan (domani ore 20.45); Verona-Chievo 3-1 (giocata ieri); Inter-Sampdoria 3-1 (giocata ieri); Bologna-Juve 0-0 (giocata venerdì).