La Fiorentina umilia la Roma: giallorossi ko 7-1 e viola in semifinale

La tripletta di Chiesa, la doppietta di Simeone e i gol di Benassi e Muriel hanno permesso alla Fiorentina di qualificarsi alle semifinali di Coppa Italia. Roma umiliata e con Di Francesco che ora traballa. Sarà decisiva la sfida con il Milan?

La Fiorentina di Stefano Pioli non vince ma stravince contro la Roma di Eusebio Di Francesco. La viola, infatti, ha inflitto una severissima lezione ai giallorossi usciti umiliati dal Franchi con un nettissimo 7-1. I gol della vittoria portano la firma di Chiesa, autore di una tripletta la prima in carriera, Giovanni Simeone, autore di due reti, di Marco Benassi e Luis Muriel. Inutile ai fini del risultato la rete del momentaneo 2-1 di Kolarov che aveva dato l'illusione alla Roma di poterla riaprire. La gara è stata condizionata nel finale dall'espulsione di un nervoso Dzeko. Con questo successo la viola vola in semifinale dove ora attende la vincente di Atalanta-Juventus, in campo tra poco. Roma umiliata e con Di Francesco che ora trema: la sfida contro il Milan in campionato potrebbe essere decisiva per il suo futuro.

Il primo squillo della partita è della Fiorentina con Chiesa che sollecita subito Olsen. Al 7' i viola passano in vantaggio con Chiesa che sfrutta al massimo il cross di Mirallas e buca Olsen. Cristante colpisce il palo due minuti dopo, mentre al 18' i padroni di casa raddoppiano sempre con il figlio d'arte che infila il portiere svedese della Roma con un tocco morbido su assist al bacio di Mirallas. La Roma accorcia le distanze al 28' con Kolarov che dalla distanza fulmina Lafont, ma cinque minuti dopo la Fiorentina segna il 3-1 con Muriel sull'assist dello scatenato Mirallas. Sul finire del primo tempo Lafont salva su Schick. Nella ripresa Lafont compie un miracolo sul colpo di testa di Zaniolo ma al 66' Benassi cala il poker con un bel gol su assist di Fernandes. Dzeko viene espulso per proteste al 72' e la Fiorentina dilaga andando in gol ancora con Chiesa, autore di una tripletta e con Simeone subentrato nel finale a Muriel e autore di tre reti.

Il tabellino

Fiorentina: Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo (21' Laurini), Biraghi; Benassi, Edimilson Fernandes, Veretout; Chiesa, Muriel (74' Simeone), Mirallas.

Roma: Olsen; Florenzi, Fazio, Manolas, Kolarov; Nzonzi (46' Pellegrini), Cristante; Zaniolo, Pastore (46' Dzeko), El Shaarawy; Schick.

Reti: 7', 18' e 75' Chiesa (F), 28' Kolarov (R), 33' Muriel (F), 66' Benassi (F), 79' e 89' Simeone (F)

Commenti

Franck Dubosc

Gio, 31/01/2019 - 06:43

Una squadra che in 15 anni prende per 3 volte 7 gol penso che sia un caso unico al mondo. Non mi sorprende il caso della Roma: colpevoli tutti. Dalla società, giocatori, allenatore fino ai tifosi che dopo 3 partite volevano dare la maglia n.10 a Zaniolo. Sono tutti dei fenomeni