Fisichella: ''Vorrei riabbracciare Schumacher"

Giancarlo Fisichella ha parlato di Michael Schumacher senza nascondere le sue emozioni: ''Mi piacerebbe riabbracciarlo e parlare con lui, gli direi che suo figlio sarà un campione''

Giancarlo Fisichella ha parlato con grande emozione dell'amico Michael Schumacher, vittima del terribile incidente sulle nevi di Meribel nel dicembre 2013.

Non riesce a nascondere le sue emozioni quando si parla di Schumy, Giancarlo Fisichella intervenuto alla trasmissione di Ra1 Storie Italiane ha aperto il suo cuore ricordando l'amico Michael Schumacher. L'ex pilota di Formula 1 legato al tedesco da innumerevoli ricordi ha svelato il suo desiderio: ''Mi piacerebbe riabbracciarlo e parlare con lui. Gli racconterei quello che sta facendo il figlio (Mick campione in F3 ndr), che sta crescendo, che sta vincendo e che probabilmente diventerà un campione come lui''.

E aggiunge ancora altre dichiarazioni toccanti: ''Spero davvero con tutto il cuore che possa riprendere una vita normale'' rivelando anche : ''Mi informo sulle sue condizioni di salute ma non si sa niente''. Si è soffermato poi sugli indimenticabili ricordi che conserva di Schumy: ''Come collega è stato un avversario incredibile, ha scritto la storia della Formula Uno. Averci corso insieme mi ha dato tanto, e quelle poche volte che gli sono arrivato davanti mi ha reso ancora più orgoglioso perchè lui è un grande campione''.

Fisichella ha parlato anche della sua famiglia e del rapporto col padre scomparso qualche anno fa: ''Mio padre era un grande appassionato di F1, ce l'aveva nel sangue. Il suo orgoglio era quello di dire 'mio figlio' è in Formula Uno ed è in Ferrari. Non smetterò mai di ringraziarlo per la possibilità che mi ha dato iniziare a correre facendo tanti sforzi''.