Fognini e gli insulti shock al rivale: «Zingaro di m...»

Il solito Fabio Fognini. Dopo le sceneggiate ai giudici di linea, le sfuriate all'indirizzo di arbitri e avversari, gli insulti a coach e papà ecco l'ultima follia. Durante il match perso ad Amburgo l'azzurro ha offeso il rivale serbo Filip Krajinovic con uno «zingaro di m...». Il video è diventato virale su Youtube e ieri Fognini ha cinguettato le sue scuse via Twitter: «Ho sbagliato, non volevo offendere». Resta il fatto che non è la prima volta che il tennista azzurro perde le staffe soprattutto quando le cose non girano. A Montecarlo lo scorso aprile andò fuorigiri contro Tsonga e a farne le spese fu il papà: «Io ci metto la faccia, non fare quella faccia da culo...». Frangenti in cui la sua «testa calda» è incontrollabile. Neanche l'ingresso nella sua vita privata di Flavia Pennetta l'ha calmato. Proprio il carattere probabilmente gli ha tarpato le ali perché ha dimostrato di avere i colpi dei grande, ma anche colpi di testa come ad Amburgo. Campione in carica, è stato spazzato via in meno di un'ora da Filip Krajinovic (6-4 6-0). Un brutto ko che ha fatto saltare i nervi all'azzurro tra racchetta spaccata e insulti. «Ho sbagliato, non volevo offendere nessuno - il mea culpa - conosco Filip molto bene e chi fa sport sa che a volte si va oltre dicendo cose senza senso. Non volevo offendere nessuno». Stavolta non ha aggiunto «dagli errori si impara», perché ha già dimostrato che per Fognini non vale.