Formula 1, in Azerbaigian strepitosa pole di Hamilton

Lewis Hamilton su Mercedes si aggiudica la pole position nel Gp di Baku davanti al compagno di squadra Bottas. In seconda fila le due Ferrari di Raikkonen e Vettel, solo quinto Verstappen

Tutti si aspettavano Verstappen, ma alla fine è spuntata la Mercedes di Lewis Hamilton. Il tre volte campione del mondo mette tutti in fila nella qualifica di sabato, strappando una fantastica pole position. In prima fila con Hamilton il compagno di squadra Valeri Bottas - arrivato a più di 4 decimi dall'inglese - con le Ferrari di Raikkonen e Vettel che partiranno dalla seconda fila.

Solo quinto posto in griglia per l'olandese Verstappen, che si era imposto a sorpresa in entrambe le sessioni di prove libere, mentre Ricciardo non è andato oltre la decima piazza.

Dopo le schermaglie dei primi due turni di qualificazione, il bello è arrivato in Q3. 8 i piloti ammessi: Hamilton, Bottas, Vettel, Verstappen, Raikkonen, Ricciardo, Stroll, Perez, Massa e Ocon.

A parte le Force India, tutti i piloti in lizza per la pole sono scesi subito in pista. I primi due a far segnare un tempo sono stati i piloti della Mercedes, con Bottas subito primo davanti a Hamilton.

Raikkonen non è riuscito a imprimere un ritmo sufficiente per scalzare le Mercedes dai primi due gradini del podio, mentre Vettel è andato lungo e ha dovuto rinunciare al suo primo giro.

Colpa di un pccolo guasto all'impianto idraulico che lo ha limitato per tutta la Q3. Subito dopo un altro colpo di scena, con un incidente a Ricciardo che ha toccato un muretto vedendosi costretto a fermare la sua vettura in mezzo alla pista. Inevitabile la bandiera rossa con la momentanea interruzione della Q3 decisa ad appena 3 minuti dalla conclusione.

Gli ultimi 180 secondi sono stati al cardiopalma. Le Mercedes si sono invertite di posto, con Hamilton che al termine di un giro strepitoso ha scalzato dalla pole Bottas staccandolo di oltre 4 decimi, mentre Vettel non è riuscito a migliorarsi finendo addirittura dietro a Raikkonen.

Delusione per la Red Bull, con Verstappen solo quinto e Ricciardo addirittura decimo. Ancora peggio le Mclaren di Alonso e Valdoorne, che non sono riusciti neppure a superare la Q1.

In pochi si aspettavano il colpo di coda della Mercedes, che sta ingaggiando una bella lotta con la Ferrari per il campionato costruttori. Ma la vera sfida è tra Vettel e Hamilton, che hanno vinto due Gp a testa degli ultimi cinque e a Baku si giocano una fetta importante del Mondiale piloti. E meno male che Hamilton stava pensando al ritiro...

Commenti

Anonimo (non verificato)