Formula 1, Gp Silverstone: pole di Hamilton davanti alle Ferrari

Lewis Hamilton si aggiudica la pole position del Gp di Silverstone. Solo terzo Vettel, preceduto dall'altro ferrarista Raikkonen: Bottas retrocesso al nono posto

Qualifiche bagnate, qualifiche fortunate. Almeno per Lewis Hamilton, che si aggiudica la pole position del Gp di Gran Bretagna sfrecciando senza avversari sull'asfalto bagnato del circuito di Silverstone. A fianco a lui in prima fila ci sarà, un po' a sorpresa, la seconda Ferrari di Kimi Raikkonen, bravo a scavalcare il suo compagno Vettel - terzo - con un ultimo giro molto veloce. Solo quarto Valtteri Bottas, incapace di migliorarsi nell'ultimo giro e costretto a partire dalla nona piazza per avere sostituito il cambio nelle prove libere di venerdì. Al suo posto Verstappen.

Dopo le due fasi iniziali di qualifica, i piloti rimasti si sono giocati le posizioni sulla griglia di partenza nella Q3. Tutte le monoposto sono scese subito in pista nel timore di essere sorprese dalla pioggia. Le Mercedes di Bottas e Hamilton sono state le prime a centrare il giro più veloce, con il britannico più veloce del compagno di squadra di oltre tre decimi.

A differenza delle due Force India di Perez e Ocon, giunte al traguardo con un secondo di ritardo dalle Mercedes, la Ferrari di Vettel si è piazzata tra Hamilton e Bottas, mentre Raikkonen è giunto al quarto posto a quasi quattro decimi dal primo. Niente da fare per Verstappen, quinto a oltre un secondo da Hamilton.

Con i 12 minuti agli sgoccioli, le due Ferrari sono nuovamente uscite dai box per l'ultimo, disperato tentativo. Tentativo che si è rivelato inutile, dato che con il suo ultimo tentativo Hamilton ha abbassato ulteriormente il suo tempo migliore, blindando così la pole position. Per Hamilton è la 67esima pole in carriera, a -1 dal record assoluto di Michael Schumacher.

Nell'ultimissimo giro, il ferrarista Raikkonen è stato bravo a scavalcare il compagno di squadra Vettel al secondo posto, con il tedesco incapace di migliorare in extremis il suo crono.

In seconda fila, vicino a Vettel ci sarà Verstappen e non Bottas, dato che il finlandese dovrà scontare una penalizzazione per avere sostituito il cambio nelle prove libere di venerdì.

Nel corso delle qualifiche Hamilton è stato messo sotto investigazione per una presunta scorrettezza contro il pilota della Haas Romain Grosjean, ma alla fine la giuria ha deciso di non sanzionare Hamilton. Polemico Grosjean: "Mi ha rallentato di almeno mezzo secondo, sarei potuto arrivare ottavo".

Commenti

greg

Sab, 15/07/2017 - 17:35

Ormai è inutile lamentarsi che la Mercedes se la cava sempre, anche se i suoi piloti, segnatamente Hammilton che pensa d'essere un dio, non sono dei campioni di correttezza in pista. C'è da capirli, prima dell'inizio del campionato era già stato stabilito che la casa di Stoccarda avrebbe vinto i due mondiali, marche e conduttori, per compensare Hammilton che nel 2016 perse contro Rosberg. Vedremo domani, ma la gara è in Inghilterra, figuriamoci se alla Ferrari verrà permesso di vincere

agosvac

Sab, 15/07/2017 - 17:37

La "presunta" scorrettezza nei confronti di Grosjean si è vista chiaramente! Solo che nessun pilota Mercedes è mai stato penalizzato dalla Fia. C'è da dire che sembra ci sia una giustizia extra FIA che riesce a penalizzare Hamilton anche quando la FIA lo "salva", vedi quello che è successo a Baku con l'errore compiuto dalla squadra Mercedes sulla vettura di Hamilton che lo ha relegato dietro il "penalizzato" Vettel!!!