Formula 1: Kubica nel 2012 sarebbe dovuto essere in Ferrari

Il polacco intervistato dal sito ufficiale della Formula 1, ha parlato del futuro e del passato, ammettendo l’ingaggio in Ferrari nel 2012 saltato a causa dell'infortunio al braccio

Robert Kubica sarebbe dovuto essere al volante della Ferrari nel 2012: intervistato sul sito ufficiale della Formula 1, il polacco ha ricordato la sua carriera passata e ipotizzato il suo futuro.

"Cercavo qualcosa di lontano dalla Formula 1 che mi avrebbe fatto diventare un pilota di Formula 1 migliore… Stavo cercando di imparare cose che gli altri piloti contro cui stavo correndo non avevano. Penso tutt’ora che grazie ai rally, ho conquistato più punti nel 2010 in alcune circostanze e condizioni particolari (in cui ho gareggiato in F1 ndr) ", ha rivelato Kubica, attualmente terzo pilota della Williams.

“Ho imparato la sensibilità. Molte volte è accaduto che non mi sono fermato per montare le intermedie, continuando a usare le slick. Tutti gli altri dovevano fermarsi ai box e ho guadagnato molte posizioni. Queste cose non puoi vederle da fuori. L'unico che può giudicare e capire è te stesso, perché sensibile e solo lui al volante, e solo lui può sapere di cosa ha bisogno in quel momento.”

Anche il campione del mondo 2007 Kimi Raikkonen, nel biennio 2010/2011 era passato ai rally dove aveva ottenuto buoni piazzamenti senza mai vincere alcuna gara, sintomo del diverso approccio necessario alle due serie. Nel 2012, al suo ritorno in Formula 1 con la Lotus, finì il campionato terzo che tutt’ora rimane il suo miglior piazzamento generale dal rientro nella formula massima.

Tornando a Kubica, il polacco va con la mente all’incidente avuto ad Andora: "è vero che ho pagato un grosso prezzo - e lo sto ancora pagando. Ma non era solo per divertimento. C'era qualcosa dietro di esso e non solo questo. Probabilmente quello che è successo era per il desiderio di diventare un pilota migliore, un pilota più completo, il desiderio di trovare qualcosa che gli altri non hanno o che possa far migliorare... Penso che in ogni momento possiamo imparare qualcosa.”

“Il desiderio di diventare ancora migliore - non ero soddisfatto di me stesso. Avevo bisogno di più. E pensavo che i rally mi avrebbero dato questo. E me lo ha davvero dato - il problema è che ho pagato un prezzo troppo alto ... "

Il polacco ha poi ammesso, dopo le voci intercorse in questi anni, che avrebbe dovuto correre in Ferrari nel 2012 a fianco di Alonso: a dar forza a queste voci era lo stesso Montezemolo, che alla cena natalizia del 2011 aveva dichiarato apertamente di non essere soddisfatto del rendimento del brasiliano.

La storia, alla fine, andò diversamente: Kubica sempre supportato da moltissimi fan non si dà per vinto e spera di essere in griglia nel 2019. Chissà che in Sauber o Haas, visti i recenti avvenimenti, non si trovi un po’ di Ferrari nuovamente per lui.

Commenti

frabelli1

Gio, 12/07/2018 - 13:48

Questo lo si sapeva già da tanto tempo.